le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso Orlandi-Gregori: ritrovate ossa nella sede della Nunziatura

Ritrovate ossa, sembra appartenenti ad una donna, nella sede della Nunziatura apostolica. Si indaga per capire se possano essere di Emanuela Orlandi

Alcune ossa sono state ritrovate a Roma nel pomeriggio di lunedì 29 ottobre 2018, nel seminterrato di alcuni locali della sede della Nunziatura apostolica di via Po. Sui reperti sono ancora in corso le analisi della scientifica, che è al lavoro per verificare se appartengono ad una o più persone. Allo stato attuale non è ancora certo a che epoca risalgano i resti, ma in Vaticano si starebbero compiendo accertamenti per capire se questi possono appartenere ad Emanuela Orlandi, la 15enne scomparsa il 22 giugno del 1983. Si stanno quindi eseguendo comparazioni, concentrate in particolare sul cranio e sui denti. Sui frammenti verranno prelevati anche campioni di DNA, per effettuare una comparazione con quello non solo di Emanuela Orlandi ma anche di Mirella Gregori, la 15enne scomparsa il 7 maggio 1983.
Dopo il ritrovamento delle ossa sul posto è intervenuta immediatamente la Gendarmeria vaticana. I Superiori della Santa Sede hanno poi "informato le autorità italiane per le opportune indagini e la necessaria collaborazione nella vicenda", come viene spiegato in una nota. Sul caso indaga infatti anche la Procura di Roma, che procede per omicidio.

© riproduzione riservata | online: | update: 31/10/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Caso Orlandi-Gregori: ritrovate ossa nella sede della Nunziatura
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI