le notizie che fanno testo, dal 2010

Trump alla caccia della fronda interna che vuole frenare la sua agenda

In un editoriale sul New York Time un anonimo alto funzionario della Casa Bianca attacca Donald Trump e rivela l'esistenza di una fronda interna

"Se il codardo anonimo esiste davvero, il Times deve per questioni di Sicurezza nazionale consegnarlo subito al governo. Sto drenando la Palude, e la Palude sta cercando di contrattaccare. Non preoccuparti, vinceremo!" scrive su Twitter Donald Trump. Negli Stati Uniti, fuori e dentro la Casa Bianca, è caccia infatti all'alto dirigente dell'amministrazione Trump che in un editoriale sul News York Times denuncia che "la radice del problema è l'amoralità del presidente". "Non ha principi e quindi non solo le sue decisioni sono imprevedibili, ma spesso le capovolge nel giro di pochi giorni" sottolinea.

Questo funzionario senior rivela però che all'interno della Casa Bianca esiste una fronda interna che "lavora per frenare parte dell'agenda del presidente e le sue peggiori inclinazioni". "La nostra non è una resistenza di sinistra. - precisa però - Vogliamo che questa presidenza abbia successo e su alcune cose funziona: abbiamo fatto una riforma fiscale storica. Ma è arrivata nonostante il presidente, non grazie a lui".

Secondo alcune indiscrezioni, a capeggiare gli oppositori di Trump ci potrebbe essere Mike Pence perché nell'editoriale viene utilizzata la parola "lodestar", spesso usata dal vicepresidente americano. Alcuni però ipotizzano che sia stata inserita solo per sviare l'attenzione dal vero autore dello scritto.

© riproduzione riservata | online: | update: 06/09/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Trump alla caccia della fronda interna che vuole frenare la sua agenda
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI