le notizie che fanno testo, dal 2010

Corea del Nord rilancia (missili) dopo minaccia militare USA. Ma fallisce

La Corea del Nord non si è intimorita dalla minaccia USA di un possibile intervento militare, e conduce un nuovo lancio di missili. L'obiettivo è sempre il Giappone, ma stavolta il test fallisce.

Nonostante gli USA abbiano ammesso che l'opzione militare è sul tavolo se da Pyongyang la minaccia si alzerà ulteriormente, la Corea del Nord ci ritenta. Dopo aver lanciato ad inizio marzo 4 missili, 3 dei quali finiti nel mar del Giappone, Kim Jong-un dà l'ok ad un nuovo test missilistico, stavolta però fallito. L'obiettivo era sempre il Giappone, anche se l'intento vero della Corea del Nord sarebbe quello di colpire le basi degli Stati Uniti in quell'area. Il missile sarebbe stato lanciato dal porto orientale di Wonsan, secondo i rapporti della Corea del Sud.

Dall'inizio del 2016 la Corea del Nord ha condotto due test nucleari, tra cui uno con una bomba all'idrogeno (almeno stando alle agenzie stampa di Pyongyang) ed una serie di test missilistici, violando tutte le risoluzioni ONU. Senza contare che la Corea del Nord sostiene di essere in grado di miniaturizzare le armi nucleari, da montare su missili balisti. E' dal 2010, d'altronde, che la Corea del Nord assicura di stare preparando una "guerra santa" nucleare. Quella che non esclude anche la Cina.

© riproduzione riservata | online: | update: 22/03/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Corea del Nord rilancia (missili) dopo minaccia militare USA. Ma fallisce
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI