le notizie che fanno testo, dal 2010

Torino: revisori dei conti si dimettono per le "pressioni ricevute"

Chiara Appendino, sindaco 5 Stelle di Torino, incassa le dimissioni dei tre componenti del Collegio dei revisori dei conti che denunciano "assenza di collaborazione e pressioni".

"L'assenza di collaborazione e le pressioni ricevute sono state fonte anche di disagi operativi e di incomprensioni" scrivono in una lettera i componenti del Collegio dei revisori dei conti del Comune di Torino, che annunciano la proprie dimissioni irrevocabili dopo alcuni contrasti con il sindaco del M5S Chiara Appendino.

A scatenare le incomprensioni in particolare la questione del debito Ream, 5 milioni di euro da restituire alla società della Fondazione Crt, vicenda su cui la Procura ha aperto un'inchiesta in cui figura indagata anche il sindaco pentastellato.

"Un rapporto iniziato male e finito peggio - critica il capogruppo dei Moderati in Sala Tossa, Silvio Magliano - Una situazione di una gravità inaudita. Mi aspetto che la Città prenda posizione anche a proposito delle ragioni addotte dai revisori, che parlano di 'pressioni ricevute' e che la sindaca intervenga in Aula, a questo proposito, già nella seduta di lunedì prossimo".

Nel frattempo, Chiara Appendino replica: "Siamo sorpresi delle dichiarazioni dei revisori dei conti. La giunta e l'ente che rappresento hanno sempre offerto la massima collaborazione".

© riproduzione riservata | online: | update: 12/01/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
argomenti correlati:
Chiara Appendino euro gravità M5S Torino
social foto
Torino: revisori dei conti si dimettono per le "pressioni ricevute"
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI