le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo supera se stesso: reddito sia di nascita non di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza non è ancora legge e già Beppe Grillo rilancia. Per il garante del MoVimento 5 Stelle l'idea di una Italia fondata sul lavoro sembra essere vecchia, e suggerisce quindi un reddito di nascita.

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. A quanto pare per Beppe Grillo il concetto espresso nell'articolo 1 della Costituzione appare ormai sorpassato. Per il garante e proprietario del marchio del MoVimento 5 Stelle, infatti, "siamo davanti ad una nuova era" perché "il lavoro retribuito non è più necessario una volta che si è raggiunto la capacità produttiva attuale".
La soluzione è quindi il reddito di cittadinanza promesso dal M5S in campagna elettorale? Evidentemente per Beppe Grillo tale sussidio rimane ancora troppo legato alla schiavitù del lavoro, e così lancia l'idea di un "reddito, per diritto di nascita". "Soltanto così la società metterà al centro l'uomo e non il mercato" conclude il comico. A questo punto, non si sa se prenderla come battuta o come la nuova proposta pentastellata per le prossime elezioni, che sembrano sempre più vicine.

© riproduzione riservata | online: | update: 14/03/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Beppe Grillo supera se stesso: reddito sia di nascita non di cittadinanza
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI