le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo smentisce Di Maio: referendum sull'euro va fatto

Beppe Grillo smentisce il capo politico del MoVimento 5 Stelle confermando la necessità di indire un referendum sull'uscita dell'Italia dall'euro.

Beppe Grillo, ex leader del MoVimento 5 Stelle ma pur sempre proprietario del marchio, torna ad insistere sulla necessità di un referendum sull'euro.
Una posizione che sembra collidere con quella del capo politico del M5S Luigi Di Maio, che in piena campagna elettorale aveva chiarito che un referendum sull'euro da sottoporre ai cittadini era "l'extrema ratio" perché non sarebbe "più il momento per l'Italia per uscire dall'euro".

Beppe Grillo però, in un interivista esclusiva al mensile francese Putsch conferma: "Ho proposto un referendum per la zona euro. - perché - Voglio che il popolo italiano si esprima".
Vorrei sapere, precisa infatti il garante dei pentastellati, se "il popolo è d'accordo" e se esiste o meno "un piano B" in caso di uscita dall'Europa.

Beppe Grillo precisa quindi: "Tutti i trattati europei che sono stati firmati erano giusti, ma sono stati deformati dai regolamenti".
Infine una riflessione: "In seno al MoVimento 5 Stelle abbiamo riflettuto su 7 punti come il Patto di bilancio europeo, l'eurobond, l'euro-obbligazione o la condivisione del debito. Se siamo un'unione di paesi, dobbiamo condividere. Perché ci sono due economie, quella del nord e quella del sud. E noi, gli italiani, siamo nel sud".

© riproduzione riservata | online: | update: 04/05/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Beppe Grillo smentisce Di Maio: referendum sull'euro va fatto
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI