le notizie che fanno testo, dal 2010

Consob, Vegas: Boschi mi parlò di Banca Etruria. Opposizioni chiedono dimissioni

In audizione in Commissione banche il presidente della Consob Giuseppe Vegas ammette che l'ex ministro Maria Elena Boschi "espresse un quadro di preoccupazione" su Banca Etruria. Il sottosegretario ribadisce: "Mai fatto pressioni".

"Ho avuto modo di parlare della questione Banca Etruria con l'allora ministra Maria Elena Boschi, che espresse un quadro di preoccupazione perché a suo avviso c'era la possibilità che venisse incorporata dalla Popolare di Vicenza e questo era di nocumento per la principale industria di Arezzo che è l'oro" ammette il presidente della Consob Giuseppe Vegas in audizione in Commissione banche.
Vegas ci tiene però a precisare che dalla Boschi "non c'è stata pressione ma solo l'esposizione di un fatto", riferendo di aver fatto presente all'allora ministro, in un incontro tenutosi a Milano nell'aprile 2014, che la "Consob non era competente sulle scelte di aggregazione delle banche".

"Il quadro che emerge dalle dichiarazioni di Vegas non può essere ignorato. Quando un membro del governo mente al Parlamento non c'è altra strada che le dimissioni" dichiara quindi Roberto Speranza.
All'attacco anche il candidato premier del M5S Luigi Di Maio, che in un video spiega: "Noi chiediamo due cose: Maria Elena Boschi se ne deve andare subito da sottosegretario della Presidenza del Consiglio anche se siamo a fine legislatura perché il governo resterà per gli affari correnti, e che il Pd non ricandidi Boschi perché altrimenti tutto il partito sarebbe coinvolto nello scandalo banche". Il pentastellato definisce quindi Maria Elena Boschi "il Mario Chiesa della Seconda Repubblica", riferendosi all'ex esponente milanese del Partito Socialista Italiano, primo arresto dell'inchiesta di Mani pulite che sfocerà in Tangentopoli.
Anche Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, sostiene che "Maria Elena Bosachi ha mentito al Parlamento e agli italiani dichiarando più volte di non essersi mai interessata a Banca Etruria. - aggiungendo - Pretendiamo le dimissioni della Boschi, e anche il resto del governo, asservito alle banche, dovrebbe dimettersi. Purtroppo non lo faranno, ma tra pochi mesi ci penseranno gli italiani".

Boschi replica quindi su Facebook: "Anche oggi ricevo attacchi dalle opposizioni sulla vicenda Banca Etruria. Confermo per filo e per segno tutto ciò che ho detto in Parlamento due anni fa. Tutto. Chi mi chiede le dimissioni perché avrei mentito in Parlamento deve dirmi in quale punto del resoconto stenografico avrei mentito. E i giornalisti hanno il dovere di indicare il passaggio in cui avrei mentito al Parlamento".
"Ho incontrato più volte il presidente della Consob in varie sedi come ho incontrato altri rappresentanti istituzionali: mai e poi mai ho fatto pressioni. Mai. - assicura il sottosegretario - Non è giusto subire aggressioni sul nulla, ma non mi fanno certo paura. E voglio che tutti sappiano la verità. Dopo due anni di strumentalizzazione adesso basta". Maria Elena Boschi annuncia quindi di aver "chiesto a Lilli Gruber di ospitarmi stasera a Otto e Mezzo insieme a Marco Travaglio".

© riproduzione riservata | online: | update: 14/12/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Consob, Vegas: Boschi mi parlò di Banca Etruria. Opposizioni chiedono dimissioni
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI