le notizie che fanno testo, dal 2010

Asia Bibi è libera: assolta dall'accusa di blasfemia

Dopo 9 anni di carcere, la Corte Suprema del Pakistan assolve Asia Bibi dall'accusa di blasfemia. La donna cristiana rischia comunque la vita

Asia Bibi è libera. Dopo nove anni di isolamento e carcere, la Corte Suprema del Pakistan ha assolto la donna cristiana, madre di cinque figli, dall'accusa di blasfemia. Asia Bibi era stata condannata a morte nel 2010 con l'accusa di aver insultato il profeta Maometto durante un litigio. "Sono molto felice e grato alla comunità internazionale per l'aiuto dato nel caso di Asia" spiega al Corriere.it Sardar Mushtaq Gill, il legale della donna costretto a rifugiarsi in Sri Lanka per evitare di venire ucciso.

"Ora gli estremisti musulmani stanno protestando in tutto il Paese, con aperte minacce a coloro che hanno aiutato Asia Bibi a essere scagionata. Ma è arrivato il momento per il Pakistan di diventare un paese secolare e abolire la legge sulla blasfemia" chiarisce.

Dal 2007 al 2016 ben 1.472 persone sono state incriminate per blasfemia: 730 musulmani, 501 ahmadi (una minoranza musulmana considerata eretica), 205 cristiani e 26 induisti. Per fortuna finora nessuna pena di morte è mai stata eseguita, ma almeno 10 persone sono state assassinate dalla giustizia fai da te degli estremisti.

L'altro avvocato di Asia Bibi, Malook, vive sotto scorta da anni nella capitale del Punjab, a Lahore. "Ho perso la salute, ho costantemente la pressione alta. Sanno dove abito, la gente passa davanti a casa mia e quando cammino per strada mi guarda come pensando che un giorno o l'altro sarò ammazzato da qualche gruppo di facinorosi" confessa.

Amnesty International ricorda però che c'è a chi è andata peggio. Per aver preso le difese di Asia Bibi e aver criticato l'uso delle leggi sulla blasfemia, nel 2011 il governatore del Punjab, Salman Taseer, è stato assassinato. L'omicida è stato impiccato e la sua esecuzione è tuttora considerata alla stregua di un "martirio" da molti estremisti musulmani.

Ora il problema sarà quindi garantire la sicurezza di Asia Bibi. Negli ultimi anni, persone assolte dal "reato" di blasfemia hanno dovuto infatti cercare riparo all'estero.

© riproduzione riservata | online: | update: 31/10/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Asia Bibi è libera: assolta dall'accusa di blasfemia
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI