le notizie che fanno testo, dal 2010

Terrorismo: smantellata rete contatti Anis Amri, 5 arresti tra Roma e Napoli

Smantellata la rete di contatti di Anis Amri, il terrorista tunisino autore della strage al mercatino di Natale di Berlino ucciso a Sesto San Giovanni nel dicembre 2016.

Nuova operazione antiterrorismo in Italia. All'alba di oggi 29 marzo, gli uomini della Direzione centrale della Polizia di prevenzione e quelli della Digos di Roma e Latina hanno arrestato 5 persone ritenute responsabili di addestramento e attività con finalità di terrorismo e associazione a delinquere.

Gli arrestati farebbero parte della rete dei contatti italiani di Anis Amri, il terrorista tunisino autore della strage al mercatino di Natale di Berlino (12 morti tra cui la 31enne italiana Fabrizia Di Lorenzo) , ucciso poi a Sesto San Giovanni il 23 dicembre 2016.
In manette sono finiti il palestinese Abdel Salem Napulsi, già detenuto nel carcere di Rebibbia, e quattro tunisini residenti a Napoli e nel casertano, questi ultimi accusati anche di aver fatto entrare illegalmente in Italia un centinaio di migranti clandestini a cui fornivano i documenti falsi.

L'inchiesta è nata dall'analisi dei tabulati del cellulare di Anis Amri, che ha evidenziato la presenza di una rete di supporto con base a Latina.
Oltre agli arresti, sono in corso una serie di perquisizioni nelle province di Latina, Roma, Caserta, Napoli, Matera e Viterbo.

© riproduzione riservata | online: | update: 29/03/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Terrorismo: smantellata rete contatti Anis Amri, 5 arresti tra Roma e Napoli
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI