le notizie che fanno testo, dal 2010

Milleproroghe 2017: da governo no ad obbligo scontrini per taxi, Uber e Ncc

Alternativa Libera sugli scontrini dei tassisti.

«Il governo è completamente sdraiato davanti ai diktat dei tassisti e si rifiuta di obbligarli a fare lo scontrino. Giovedì scorso, nell'aula della Camera dei Deputati, in sede di votazione degli ordini del giorno al decreto Milleproroghe, la sottosegretaria all'Economia, Paola De Micheli, ha espresso parere contrario al mio ordine del giorno con cui chiedevo di introdurre l'obbligo di rilascio di ricevuta fiscale per tassisti, Uber e noleggiatori con conducente», rivela in una nota il deputato di Alternativa Libera Tancredi Turco.

«È sconcertante che un governo alla disperata ricerca di soldi per varare una manovra di aggiustamento dei conti pubblici da 3,4 miliardi si rifiuti di far pagare seriamente le tasse a qualcuno che non è soggetto agli obblighi fiscali a cui sono invece tenuti milioni di italiani», denuncia quindi l'ex M5S.

© riproduzione riservata | online: | update: 25/02/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Milleproroghe 2017: da governo no ad obbligo scontrini per taxi, Uber e Ncc
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI