le notizie che fanno testo, dal 2010

Xylella: Tar Lazio sospende abbattimento ulivi, in attesa misure UE

Il Tar del Lazio sospende la dichiarazione dello stato di emergenza per la diffusione in Puglia del batterio xylella fastidiosa il Piano d'intervento previsto per fronteggiare il rischio fitosanitario, cioè l'abbattimento degli olivi, in attesa delle misure che verranno adottate dalla UE, in realtà ancor più rigide.

Associazioni, cooperative e aziende vivaistiche hanno nelle scorse settimane presentato ricorso al Tar del Lazio contro la dichiarazione dello stato di emergenza emesso dal Consiglio dei Ministri lo scorso 16 marzo per la diffusione della xylella fastidiosa in Puglia, nonché per chiedere la sospensione del Piano d'intervento previsto per fronteggiare il rischio fitosanitario. La sentenza era attesa per oggi e il Tar del Lazio ha dato ragione ai ricorrenti. Il Tar del Lazio ha infatti sospeso la dichiarazione dello stato di emergenza per la diffusione in Puglia del batterio xylella e il Piano d'intervento previsto per fronteggiare il rischio fitosanitario, cioè gli abbattimenti degli ulivi. Il Tar del Lazio in sostanza sospende l'abbattimento degli alberi di olivi malati o semplicemente sospettati di esserlo in attesa che venga completato l'iter della Commissione europea sulla questione xylella. In realtà, la UE vorrebbe adottare misure ancora più rigide, visto che il piano prevederebbe che in alcune zone della Puglia negli uliveti colpiti dai focolai del batterio dovranno essere eradicati non solo gli ulivi malati ma anche le piante che si trovano nel raggio di 100 metri dalla pianta malata.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: