le notizie che fanno testo, dal 2010

Banksy lascia New York e regala stampa t-shirt: una originale copia

Banksy conclude il progetto "Better Out Than In" e come ultima opera, per salutare New York, compone in rilievo il suo nome a Long Island Expressway, vicino all'ex ex complesso industriale 5 Pointz, ritrovo di writer, che rischia di trasformarsi in due grattacieli di lusso. Sul suo blog, inoltre, l'artista pubblicato un jpeg che raffigura una stampa adatta per un t-shirt dalla scritta "I love NY", omaggiando i newyorkesi di una copia di un Banksy originale.

Banksy conclude il progetto "Better Out Than In", per il quale il writer aveva promesso di fare un graffito al giorno, od organizzare altre iniziative tipo quella che ha visto la vendita delle sue opere in una bancarella, per tutto il mese di ottobre. L'ultima opera di Banksy è un graffito di sei lettere in rilievo che compone il suo nome. Una sorta di saluto a New York, visto che l'installazione è accompagnata, sul blog di Banksy, dalla didascalia: "An inflatable throw-up on the Long Island Expressway. And that's it. Thanks for your patience. It's been fun. Save 5pointz. Bye (Un gonfiabile lanciato su Long Island Expressway. E questo è tutto. Grazie per la vostra pazienza. E' stato divertente. Salvate 5Pointz. Ciao)". 5 Pointz è un ex complesso industriale a Long Island City, luogo di ritrovo di writer che a breve, però, potrebbe essere trasformato in due grattacieli di lusso. In molti a New York stanno spingendo però il governo a riconoscere 5Pointz come area di interesse artistico e culturale, e dopo l'opera di Banksy questa lotta potrebbe, effettivamente, divenire più facile. Ai newyorkesi (e non solo), inoltre, Banksy ha fatto un particolare omaggio. Sul suo blog, infatti, ha pubblicato un jpeg che raffigura una stampa adatta per un t-shirt dalla scritta "I love NY". L'artista invita quindi ad andare in un "copy store" per stamparsi, da soli, una copia di un Banksy originale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# blog# governo# New York# writer