le notizie che fanno testo, dal 2010

Vuvuzela bandita da competizioni UEFA

Le vuvuzela non potranno entrare negli stadi dove si disputano competizioni UEFA. A stabilirlo la stessa UEFA, che ha già avvertito le sue 53 federazioni affiliate. Le trombette dei Mondiali sudafricani andrebbero a minare la tradizione calcistica europea.

Le vuvuzela non potranno entrare negli stadi dove si disputano competizioni UEFA. A stabilirlo la stessa UEFA, che ha già avvertito le sue 53 federazioni affiliate. Negli stadi europei, quindi, niente trombette lanciate durante i Mondiali in Sudafrica, che hanno fatto divertire e impazzire allo stesso tempo migliaia di tifosi e non solo.
Tra le motivazioni della UEFA il fatto che la vuvuzela non è uno strumento europeo e quindi andrebbe a minare la tradizione calcistica del continente. "Nel contesto specifico del Sudafrica, le vuvuzela aggiungono un tocco di sapore locale e folclore" afferma la UEFA che però pensa che "l'utilizzo esteso di questo strumento non sarebbe appropriato in Europa, dove il continuo suono in sottofondo verrebbe enfatizzato". Non saranno molto felici di tale decisione i produttori di vuvuzela che già avevano visto nelle trombette un business.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Europa# Mondiali# stadi# Sudafrica# tifosi# UEFA# vuvuzela