le notizie che fanno testo, dal 2010

World Cup volley 2015, Colaci: battere Iran per credere in qualificazione

La nazionale azzurra di volley guidata da Gianlorenzo Blengini ha raggiunto Osaka dove da domani 16 settembre a venerdì 18 settembre giocherà i prossimi tre incontri della World Cup maschile. Ecco il calendario della partite dell'Italia contro l'Iran, la Tunisia e il Venezuela.

La nazionale azzurra di volley guidata da Gianlorenzo Blengini ha raggiunto Osaka dove da domani 16 settembre a venerdì 18 settembre giocherà i prossimi tre incontri della World Cup maschile: il primo contro l'Iran, il secondo contro la Tunisia, il terzo contro il Venezuela. La Fipav (Federazione italiana pallavolo) riporta nel dettaglio il calendario delle gare:
- 16 settembre Pool A: Stati Uniti - Venezuela, Italia - Iran (ore 8.10 diretta Skysport2), Giappone - Tunisia. Pool B: Canada - Polonia, Australia - Russia, Egitto - Argentina.
- 17 settembre Pool A: Stati Uniti - Iran, Italia - Tunisia (ore 8.10 diretta Skysport2), Giappone - Venezuela. Pool B: Canada - Russia, Australia - Argentina, Egitto - Polonia.
18 settembre Pool A: Stati Uniti - Tunisia, Italia - Venezuela (ore 8.10 diretta Skyport2), Giappone - Iran. Pool B: Canada - Argentina, Australia - Polonia, Egitto - Russia.
Classifica World Cup: Stati Uniti e Polonia 5 vittorie; Italia e Russia 4; Giappone e Argentina 3; Iran e Canada 2; Venezuela e Australia 1; Egitto e Tunisia, 0.

Le tre partite per l'Italia sono particolarmente importanti per mantenere la posizione in classifica prima del gran finale di Tokyo. Ed infatti il libero Massimo Colaci precisa: "Contro l'Iran è una partita molto importante, anzi direi fondamentale. - aggiungendo - Dobbiamo assolutamente vincere se vogliamo continuare a credere nella qualificazione. E' una partita difficile perché l'Iran da alcuni anni gioca una pallavolo di altissimo livello, ma noi abbiamo la nostra qualità e vogliamo vincere questo match". L'azzurro ammette: La World Cup "è un torneo stancante, ma al tempo stesso bellissimo perchè ti fa giocare tante partite difficili in pochissimi giorni".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: