le notizie che fanno testo, dal 2010

World Cup Volley: Italia ko con la Polonia, Londra si allontana

Gli azzurri incassano il terzo ko in World League (dopo quelli con Russia e Cuba) per mano della Polonia e vengono superati dal Brasile. Per raggiungere di nuovo il terzo posto (ultimo utile per la qualificazione alle Olimpiadi di Londra 2012), gli uomini di Berruto dovranno vincere gli ultimi due incontri e sperare che i verdeoro commettano almeno un passo falso, magari a cominciare da oggi (ore 7.00) nel match proprio contro la Polonia. L'Italia alle 10.20 affronterà invece il Giappone padrone di casa.

Il terzo ko dell'Italia in World League potrebbe costare le Olimpiadi e le tante convinzioni fin qui acquisite. Gli azzurri di Mauro Berruto, dopo aver dominato i primi due set, si sono fatti recuperare dalla Polonia dell'ex coach azzurro Andrea Anastasi, perdendo per 3-2 al tie break. La sconfitta contro la capolista del torneo costa agli azzurri la discesa al quarto posto in classifica, con il Brasile (ieri trionfante 3-0 contro l'Iran di Julio Velasco) che ora è un punto sopra. Un guaio per Mastrangelo e compagni perché ora, per agguantare di nuovo il terzo posto che vale la qualificazione ai giochi olimpici di Londra 2012, all'Italia non basterà nemmeno vincere gli ultimi due turni, ma dovrà sperare in un passo falso dei verdeoro che, tra l'altro, saranno impegnati oggi proprio contro la Polonia. Nel primo incontro dell'ultima fase della competizione, in svolgimento a Tokyo, gli azzurri hanno peccato in sicurezza e, quando c'era da chiudere la partita, sono stati inesorabilmente raggiunti e superati da una Polonia mai doma. Il black out degli uomini di Berruto arriva sul 22-22 del terzo set, dopo aver dominato i primi due (25-17 e 25-20) grazie anche alla solita "verve" realizzativa di Lasko (19 punti alla fine del match). Merito anche dell'allenatore mantovano che decide di inserire Jakub Jarosz per Bartman e Michal Ruciak al posto di Kurek. I due polacchi segneranno alla fine 11 punti a testa e Riciak sarà nominato MVP dalla giuria nipponica. Dall'altra parte l'attacco italiano cala incredibilmente e la difesa non riesce a fermare gli attacchi della squadra di Anastasi. Così, dopo due set persi malamente per 23-25 e 21-25, capitan Savani (20 punti per lui ieri) e compagni cadono anche al tie break per 12-15 che li costringe al terzo ko nella competizione. L'Italia ora si troverà a tifare proprio la nazionale che l'ha sconfitta, la Polonia, che questa mattina incontrerà il Brasile che deve necessariamente fare un passo falso per qualificare Mastrangelo e compagni. Se i verdeoro dovessero vincere anche contro la squadra di Anastasi, allora gli azzurri si troverebbero a tifare il Giappone che incontrerà i campioni in carica nell'ultima partita. Qualche settimana fa le ragazze azzurre vinsero la World Cup proprio grazie alla vittoria dei padroni di casa nell'ultimo match contro l'USA. E Berruto e i suoi ragazzi sperano che sia di buon auspicio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: