le notizie che fanno testo, dal 2010

World Cup, Italvolley soffre ma riparte: riscattato 3 a 1 con Serbia

Nella settima partita di World Cup gli azzurri vincono 3 a 1 contro la Serbia e riscattano l'1 a 3 subito nella finale dell'Europeo dello scorso settembre, continuando la corsa verso la qualificazione alle Olimpiadi di Londra del 2012. Questa mattina (ore 7 italiane) gli uomini di Berruto affronteranno l'Argentina.

L'Italia torna al successo battendo la Serbia e prendendosi la rivincita della finale dell'Europeo dello scorso settembre. La lettura della partita, però, non sorride agli azzurri che vincono 3 a 1 ma soffrono un po' troppo contro le riserve messe in campo dal coach Kolakovic. Il grande protagonista e, ormai, grande conferma è stato Michal Lasko che ha messo a terra 25 punti guadagnandosi il titolo di MVP. Grande gioia per il polacco naturalizzato italiano, ma ancora tanta sofferenza per Mauro Berruto che deve incassare la sesta vittoria su sette della capolista Polonia sugli USA e il ritorno in carregiata di Cuba che, dopo aver battuto l'Italia, fa fuori anche il Brasile al tie break. L'Italia resta comunque in corsa per conquistare uno dei primi tre posti in classifica (e di conseguenza il pass per le Olimpiadi di Londra nel 2012) ma sa che deve fare meglio di quanto dimostrato ieri contro i "baby serbi". Ad Hamamatsu gli azzurri si sono infatti complicati la vita dopo aver vinto agevolmente i primi due set (25-20, 25-18) soffrendo la tranquillità della Serbia, libera da pensieri in quanto già qualificata per le Olimpiadi. A far paura a Savani e compagni è soprattutto il giovane Atanasijevic (opposto classe 1991) che alla fine segnerà 20 punti approfittando dei tanti errori azzurri. Così nel terzo set la Serbia recupera dall'11-17 portandosi prima sul 21 pari fino raggiungere il 22-25 che mette paura agli azzurri. Anche perchè l'Italia del quarto set continua a fare errori fino al 14-14. A quel punto solo un gigantesco Lasko può togliere le castagne dal fuoco agli azzurri. L'opposto mancino mette così a segno il brek decisivo e il punto finale del 25-20 che lancia l'Italia nella corsa a Londra 2012. Sul tragitto degli uomini di Berruto passeranno l'Argentina (oggi ore 7 italiane), la Polonia capolista di Andrea Anastasi, il Giappone padrone di casa e l'Iran di Julio Velasco.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: