le notizie che fanno testo, dal 2010

Morte Vigor Bovolenta, Federvolley: "Un esempio per i giovani"

A poche ore dalla scomparsa di Vigor Bovolenta, il presidente di Federvolley lo ha ricordato come un grande campione e un ragazzo eccezionale" . "Sono sconvolto e senza parole", ha detto Carlo Magri, unendosi al lutto di tutto il mondo della pallavolo.

Anche Carlo Magri, presidente della Federvolley, ha voluto ricordare Vigor Bovolenta, ex campione azzurro morto a seguito di un malore durante una partita del campionato di B2 tra la sua squadra, il Forlì, e la Lube Macerata. Come già hanno sottolineato in molti, sorpresi dalla tragica notizia, Magri si è detto "sconvolto e senza parole". Magri ha voluto ricordare "Bovo" come un esempio per i giovani perché, "oltre ad essere stato un grande campione, era un ragazzo eccezionale". Bovolenta aveva giocato in serie A1 fino al 2010, ma aveva deciso di continuare la sua già lunga carriera a Forlì, in serie B2, per rimanere affianco alla sua famiglia e aiutare la squadra a costruire un progetto per il futuro. Il suo ultimo obiettivo purtroppo si è interrotto prematuramente, ma Vigor Bovolenta ha raccolto tante vittorie che tutti gli appassionati di volley ricordano bene. "Me lo ricordo giovanissimo in campo, generoso e combattivo - ha raccontato Magri - Tante immagini belle che si rincorrono". Magri ha voluto poi precisare come la scomparsa di Vigor Bovolenta è "una perdita grandissima", soprattutto per la moglie e i quattro figli.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Bovolenta# famiglia# Forlì# giovani# Macerata# volley