le notizie che fanno testo, dal 2010

USA: scomparso da laboratorio Guanarito, virus di febbre emorragica

In una laboratorio USA è letteramente "scomparsa" una fiala del Guanarito virus, agente infettivo conservato ad un livello di biosicurezza 4, cioè di massima sicurezza.

Dal Laboratorio nazionale di Galveston dell'University of Texas Medical Branch (UTMB) è scomparsa una fiala di un virus potenzialmente molto pericolo, perché in grado di provocare febbre emorragica. Si tratta del Guanarito virus, agente infettivo nativo del Venezuela e che si trasmetterebbe solo attraverso il contatto con i ratti venezuelani. I responsabili del laboratorio di Galveston assicurano però che tale virus non sarebbe in grado di replicarsi nei roditori statunitensi, e che il contagio da persona a persona è estremamente raro. Ma come è possibile che un laboratorio che conserva agenti selezionati di malattie infettive possa "perdere" un virus potenzialmente pericoloso? La mancanza di una delle 5 fiale del Guanarito virus, contenente meno di un quarto di cucchiaino di materiale, è stata scoperta tra il 20 ed il 21 marzo nel corso di una ispezione di routine, spiega in una nota il presidente della University of Texas Medical Branch, Dr. David L. Callender. Callender chiarisce che il virus infettivo era "conservato in un congelatore chiuso in un laboratorio progettato e omologato per gestire questo tipo di materiale biologico in modo sicuro (livello di biosicurezza 4)", cioè di massima sicurezza. Nonostante questo, una fiala manca all'appello. Il presidente della UTMB ha quindi confermato che non ci sarebbe stata "nessuna violazione nella sicurezza della struttura e nessuna indicazione di illecito" ma che "l'indagine continua". Callender comunque sembra ipotizzare il fatto che la fiala possa essere andata "distrutta nel corso delle normali pratiche di pulizia e sterilizzazione del laboratorio". Teoria che sembra avallare anche Scott Weaver, direttore scientifico del laboratorio di Galveston, che precisa: "Il Guanarito virus potrebbe rappresentare un rischio solo se la fiala fosse stata rubata, ma ciò è improbabile" visto che chi entra ed esce dal laboratorio subisce un rigoroso controllo di sicurezza, oltre che di formazione. Il Centers for Disease Control and Prevention USA, comunque, è stato prontamente allertato, anche se il presidente della University of Texas Medical Branch assicura che il virus scomparso non rappresenta "alcun rischio apprezzabile la salute pubblica". Non proprio dello stesso avviso sembra essere invece il direttore scientifico del laboratorio, che spiega come il Guanarito sia un "virus emergente che ha causato malattie mortali in Venezuela" tanto che per "il governo federale la ricerca ha la priorità poiché ha il potenziale per essere usato come arma per i terroristi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: