le notizie che fanno testo, dal 2010

Nuovo Coronavirus è diverso da Sars: domande e risposte Ministero Salute

Anche se il nuovo Coronavirus è geneticamente correlato al coronavirus della Sars, i due virus sono diversi, assicura il Ministero della Salute che pubblica una pagina di Faq per informare i cittadini italiani sulla nuova epidemia che ha infettato in tutto 40 persone, di cui 20 sono morte.

Il nuovo Coronavirus (nCoV) continua purtroppo ad infettare persone, poiché trasmettibile da uomo a uomo anche se a quanto sembra solo dopo uno stretto e prolungato contatto con la persona malata. Il nuovo coronavirus, quindi, al momento non ha la virulenza, per fortuna, della Sars (sindrome respiratoria acuta grave). ed infatti, anche il Ministero della Salute oggi precisa: "Anche se questo nuovo coronavirus è geneticamente correlato al coronavirus della Sars, i due virus sono diversi. - aggiungendo - Sulla base delle informazioni attuali, infatti, sembra che il nuovo coronavirus, a differenza del virus della Sars, non si possa trasmettere facilmente tra le persone". L'ultimo rapporto (15 maggio 2013) sul nuovo coronavirus stilato dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), riferisce infatti che in Arabia Saudita si contano due nuovi casi. Ad essere infettati dal nuovo coronavirus sono due operatori sanitari, ed uno è in condizioni critiche.

L'OMS osserva che questa è la prima volta che agli operatori sanitari viene diagnosticata l'infezione da nuovo coronavirus dopo esposizione a pazienti. Dal settembre 2012, sono stati segnalati da parte di 6 Paesi (Francia, Germania, Giordania, Qatar, Arabia Saudita, Regno Unito) 40 casi confermati in laboratorio di infezione umana da nCoV, tra cui 20 decessi. In particolare, dall'inizio di maggio 2013 sono stati segnalati 21 pazienti, tra cui 9 decessi appartenenti al focolio in una struttura sanitaria nella parte orientale dell'Arabia Saudita. L'OMS avvisa quindi che il governo dell'Arabia Saudita sta conducendo una indagine epidemiologica relativamente all'evento.

In una circolare, il Ministero della Salute sottolinea infatti come "molti aspetti del nuovo coronavirus restano sconosciuti, in particolare, il serbatoio del virus, la fonte di infezione, le modalità di trasmissione. - sottolineando - Alcune caratteristiche dei casi, quale la predominanza dei maschi tra i casi confermati, potrebbero fornire indizi importanti per capire la fonte di esposizione all'infezione. Inoltre, anche se tutti i casi fino ad oggi hanno avuto qualche connessione con viaggi/soggiorni nella penisola arabica, sono necessarie maggiori informazioni circa la reale presenza geografica del virus".

Per informare i cittadini italiani sui rischi ed i sintomi del nuovo coronavirus e come si sta monitorando la possibile epidemia, il Ministero della Salute ha pubblicato una pagina di Faq, con domande e risposte inerenti la nuova infezione, che sembra destare "qualche preoccupazione" nell'OMS anche in merito alla sua "propagazione in Europa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: