le notizie che fanno testo, dal 2010

Nuova Sars 2013: contagiata bimba 2 anni a Firenze. Lorenzin: situazione sotto controllo

Arrivano anche in Italia le prime infezioni da nuovo Coronavirus, meglio noto come nuova Sars. Il Ministero della Salute conferma che sono diventati 3 i casi da nuovo Coronavirus, a Firenze. Il primo paziente ha infatti contagiato altre due persone, tra cui una bimba di 2 anni. nessuno è grave. Beatrice Lorenzin assicura che "la situazione è sotto controllo".

Il 31 maggio 2013 il Ministero della Salute informava che era stato confermato, in Toscana, anche in Italia un primo caso di infezione da nuovo Coronavirus, attualmente denominato MERS-CoV (Middle East Respiratory Syndrome Coronavirus). Il paziente affetto dal nuovo Coronavirus è un uomo di 45 anni di nazionalità straniera, che vive in Italia, e che è stato recentemente in Giordania per 40 giorni, dove uno dei suoi figli sembra soffrisse di una forma influenzale non meglio specificata. Il paziente affetto da nuovo Coronavirus al ricovero presentava tra i sintomi febbre alta, tosse e segni di insufficienza respiratoria, ed è stato ricoverato in isolamento ed è in buone condizioni. Prima del ricovero, però, l'uomo ha contagiato un collega di lavoro e una bambina di circa due anni appartenente al nucleo familiare del primo paziente affetto da nuovo Coronavirus (anche se spesso la malattia viene indentificata come nuova Sars, visto che presenta sintomi simili). Come già appurato in precedenza, il contagio da nuovo Coronavirus, quindi, avviene se c'è un contatto ravvicinato e prolungato.

Tutti e tre i pazienti sono comunque in buone condizioni di salute, e gli ultimi due casi hanno sviluppato una forma clinica di infezione respiratoria, che al momento si presenta per entrambi con un quadro non grave, come precisa il Ministero della Salute. I tre pazienti sono sono ricoverati in isolamento presso le strutture sanitarie di Firenze. "Al momento la situazione è sotto controllo" conferma anche il ministro Beatrice Lorenzin, precisando che in Italia l'infezione da nuovo Coronavirus è giunta perché c'è stato "un caso d'importazione, che ha generato due casi secondari". Beatrice Lorenzin assicura che il Ministero della Salute sta "monitorando, insieme alle autorità della Toscana, tutte le persone che hanno avuto contatti con i malati. - aggiungendo - Lavoriamo in stretta collaborazione con l'Istituto superiore della sanità. Come già reso noto con le note ministeriali i medici assicurano che questo virus si trasmette da persona a persona esclusivamente attraverso contatti ravvicinati e prolungati".

L'Agi riferisce che a seguio dei casi da nuova Sars, è stata istituita una unità di crisi in Toscana, costituita da tecnici dell'assessorato al diritto alla salute, delle due aziende ospedaliero-universitarie di Careggi e del Meyer e dell'azienda sanitaria 10 di Firenze. L'unità di crisi toscana oltre a monitorare le infezioni da nuovo Coronavirus cerca di individuare il comportamento del virus, che non sembra al momento "particolarmente aggressivo e non comporta sintomi gravi" visto che "presenta una sintomatologia clinica di rapida risoluzione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: