le notizie che fanno testo, dal 2010

Torino: sfruttamento prostituzione e violenze, arrestati 3 fratelli albanesi

"I Carabinieri della Compagnia Torino Mirafori hanno notificato un provvedimento di fermo, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, nei confronti di tre fratelli albanesi di 26, 32 e 39 anni, clandestino sul territorio nazionale, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di riduzione in schiavitù, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione", viene messo al corrente in un comunicato dai Carabinieri.

"I Carabinieri della Compagnia Torino Mirafori hanno notificato un provvedimento di fermo - viene riportato in un comunicato dall'Arma -, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, nei confronti di tre fratelli albanesi di 26, 32 e 39 anni, clandestini sul territorio nazionale, ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di riduzione in schiavitù, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione."
La Benemerita mette al corrente al termine: "Una ragazza moldava è ancora ricercata. Le attività di indagine condotte dai Carabinieri, sotto la direzione ed il coordinamento del sostituto procuratore di Torino dr.ssa Locci, hanno consentito di sgominare un gruppo criminale a conduzione familiare. I tre fratelli hanno avviato alla prostituzione, partecipando ai relativi proventi, almeno 9 ragazze di nazionalità moldava, bulgara e romena, e hanno usato su di esse sistematiche violenze e minacce per impedire loro di fuggire. Il fermo si è reso necessario per l'imminente fuga in Albania di uno degli indagati. Sono state perquisite 8 abitazioni, utilizzate come dormitori o per accogliere i clienti. I carabinieri hanno sequestrato 9.000 euro in contanti, 10 telefoni cellulari e un computer portatile."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: