le notizie che fanno testo, dal 2010

Giardini Naxos: sorelle brasiliane feriscono connazionale con forbice

Due sorelle brasiliane domiciliate a Giardini Naxos feriscono gravemente una loro connazionale in una furibonda lite per strada. Interviene la Polizia che ricostruisce la vicenda. La connazionale ferita ne avrà almeno per 45 giorni.

Serata "movimentata" quella del 3 agosto nel comune di Giardini Naxos in provincia di Messina. Verso le 21 gli agenti del Commissariato di PS di Taormina con i Carabinieri del comando locale hanno arrestato due sorelle brasiliane di 29 e 39 anni con l'accusa di tentato omicidio e minacce gravi nei confronti di una loro connazionale. Gli agenti sono intervenuti dopo una segnalazione che avvertiva di una violenta lite in strada, trovando le due sorelle brasiliane "tutte sporche di sangue" come si legge in una nota della PS. Le sorelle hanno cercato di minimizzare l'accaduto spiegando che si trattava di un semplice diverbio con una loro connazionale. Ma la loro "connazionale", era già finita in ospedale a Taormina, conseguentemente alle ferite riportate nella lite. Gli agenti della Polizia, rintracciata la donna al pronto soccorso, hanno quindi potuto ricostruire la vicenda. Sembra infatti che la lite tra le due sorelle e l'altra donna loro connazionale sia scoppiata per il fatto che quest'ultima avesse denunciato giorni prima il nipote delle due sorelle "per aver violentato la figlia quindicenne", come spiega la nota della PS. La lite tra le sorelle e la donna è stata violenta, con le parenti che sono passate "alle vie di fatto" ferendo la connazionale con una forbice sia all'addome, sia al torace. Anche la figlia quindicenne, intervenuta in difesa della madre è stata lievemente ferita. I medici del reparto di chirurgia dell'Ospedale di Taormina parlano di una prognosi di 45 giorni per la donna. Le due sorelle sono invece state accompagnate alla Casa Circondariale di Gazzi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Carabinieri# medici# Messina# omicidio# sangue# Taormina