le notizie che fanno testo, dal 2010

Corsico (MI): vuole cambiare stile di vita, 33enne aggredisce la compagna davanti a figlia

"Brutta avventura per una giovane donna marocchina vittima di una brutale aggressione da parte del compagno che, in preda a furia cieca, l'ha percossa a calci e pugni. L'episodio si è consumato nell'abitazione privata della coppia; lui egiziano 33enne, lei marocchina 35enne", si spiega in una nota dei militi.

"Brutta avventura per una giovane donna marocchina vittima di una brutale aggressione da parte del compagno che - scrivono i Carabinieri -, in preda a furia cieca, l'ha percossa a calci e pugni. L'episodio si è consumato ieri notte nell'abitazione privata della coppia; lui egiziano 33enne, lei marocchina 35enne."
L'Arma sottolinea inoltre: "Le botte sono arrivate all'apice dell'ennesima discussione sullo stile di vita che la donna desiderava adottare in contrasto con la mentalità del compagno. Tutto è avvenuto alla presenza della loro bimba di due anni che i militari intervenuti hanno trovato scossa ed in lacrime. Dal racconto della vittima è emersa una sequela di incomprensioni lunga cinque anni e di cui la donna era oramai stanca."
La Benemerita prosegue infine: "L'uomo, che non ha opposto resistenza, ha tentato di scusarsi e di giustificarsi, riferendo di avere perso la lucidità, di essersi fatto trascinare dall'ira e di non essersi reso conto dell'intensità della violenza scatenata nei confronti della convivente. Arrestato per maltrattamenti ora è rinchiuso a San Vittore."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: