le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma: si offre di riportarla a casa ma la sequestra e la violenta

Un 36enne libanese ha violentato una ragazza straniera che si era persa. L'uomo le aveva fatto credere che l'avrebbe riaccompagnata a casa invece l'ha sequestrata.

Approfittando del fatto che non riusciva più ad orientarsi, un 36enne liberiano ha fatto credere ad una giovane ragazza straniera che l'avrebbe riaccompagnata a casa. Invece, una volta scesa dall'autobus, in zona san Basilio a Roma, la ragazza è stata letteralmente sequestrata e legata all'interno di un edificio occupato di tanto in tanto da persone senza fissa dimora.

Il 36enne, dopo aver imbavagliato la giovane, ha abusato di lei. Dopo circa un'ora la vittima è riuscita a liberarsi del bavaglio e le sue grida hanno fatto scattare l'allarme perché intercettate da un passante che ha allertato le autorità. Una volta giunti sul posto, gli agenti del commissariato di San Basilio hanno trovato la giovane in preda al panico e l'aggressore, arrestato e condotto nel carcere di Regina Coeli perché accusato di violenza sessuale e sequestro di persona.

© riproduzione riservata | online: | update: 21/11/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Roma: si offre di riportarla a casa ma la sequestra e la violenta
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI