le notizie che fanno testo, dal 2010

Ravenna, i giudici: 18enne non era così ubriaca, quindi non fu stupro

Il tribunale della Libertà di Bologna scarcera due giovani stranieri accusati di violenza sessuale, sostenendo che la 18enne che li accusava non era così ubriaca.

Il 9 novembre erano state cancelle le ordinanze di carcerazione nei confronti di due giovani stranieri accusati di violenza sessuale di gruppo ai danni di una ragazza di 18 anni di Ravenna.
Il tribunale della Libertà di Bologna, depositando le motivazioni, ha sostenuto infatti che nonostante i 5 bicchieri di vino e altri tre drink alcolici, al momento dell'atto sessuale la giovane non si trovava "in uno stato di non piena lucidità" e quindi era "pienamente in grado di esprimere un valido consenso al rapporto sessuale e lo ha espresso".

I giudici bolognesi sono arrivati a queste conclusioni visionando proprio i video girati da un 27enne di origine senegalese, che ha filmato l'atto sessuale compiuto da un 26enne romeno. Per i giudici il fatto che la ragazza "mette una mano sul viso e sulla nuca" di quello che considererà poi il suo stupratore, e ancora "appoggia l'altro braccio sul petto", "gli tira l'elastico delle mutande" e "tiene la mano sul viso di lui in una sorta di carezza" sta ad indicare la non costrizione del rapporto.

Inoltre, per il tribunale della Libertà di Bologna passa troppo tempo dal momento acuto dell'ubriacatezza (ore 1:30 quando la 18enne viene portata a spalla fuori dal locale) e la presunta violenza sessuale (ore 4:30 circa), oltre al fatto che attorno alle 5 esce in strada con i ragazzi e li aiuta a ripulire l'auto sporca del suo vomito. Da qui il fatto che per i giudici la ragazza non era in "uno stato di coma etilico o di completa incapacità ad agire".

© riproduzione riservata | online: | update: 05/12/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Ravenna, i giudici: 18enne non era così ubriaca, quindi non fu stupro
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI