le notizie che fanno testo, dal 2010

iPhone: Bubble Ball batte Angry Birds. Autore: ragazzino di 14 anni

Si rivedono i giovanissimi della programmazione nei videogiochi, dopo le vecchie glorie (che all'epoca erano giovani) dei Commodore 64, ZX Spectrum e Amiga, Atari e Apple. Ora si lavora su iPhone e iOS. Robert Nay, 14 anni, inventa "Bubble Ball" e colleziona oltre 1,5 milioni di download.

Il mondo dell'informatica, fatto di pionieri e di fantasia, quella degli hacker che con la loro passione ed il loro talento (e coraggio) ci permettono ora di avere un personal computer a buon mercato, è sempre stato condizionato da giovani entusiasti e vecchi guru. I giovani sono sempre stati molto appassionati nel trasformare i computer in macchine da gioco, per trasferire probabilmente l'impeto ludico proprio della loro età. Esempio storico fu proprio Spacewar, il primo videogioco "moderno" mai realizzato, che nel 1961 vide la sua prima partita su un PDP-1 (un "bestione dell'allora Digital Equipment Corporation) programmato dal giovane ventenne Steve "Slug" Russell. Ora i ragazzi preferiscono direttamente "giocare" ai videogiochi "pret a porter" ma c'è uno zoccolo duro di piccoli programmatori che cercano di "programmarseli in proprio" e, a volte, come era successo alle giovanissime star dei microcomputer degli anni '80, possono sfondare sul mercato. E' successo a Robert Nay, 14 anni, sviluppatore di "Bubble Ball" il videogioco (app gratuita) più scaricata per iPhone. Bubble Ball è un "giochino" ispirato alla fisica che ha battuto un "classico" per tutti i videogiocatori di iOS Apple (iPhone, iPad e iPod Touch) "Angry Birds". Pronti progetti di nuovi giochi, "porting" di Bubble Ball su Android, molto denaro in vista. Molti giornali presentano il piccolo quattordicenne dello Utah come una sorta di fenomeno da baraccone, ma il mondo è sempre stato pieno (almeno una volta) di geniali programmatori adolescenti. Basti pensare che nel luglio del 1986 tre ragazzi poco più grandi di Robert, con un mitico ZX81 di quel geniale "vecchio guru" di Sir Clive Sinclair, "entrarono" in un Cray One (inventato da quell'altro genio e guru di Seymour Cray) militare francese (da leggere questo articolo su Sinclair ZX81 Italian Fan Club, splendido sito sull'argomento http://www.zx81.it/zx81vsCray1.html). Una ragazzata. Appunto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: