le notizie che fanno testo, dal 2010

John Tanner: il nemico di Jericho è il detective preferito del web

John Tanner è il detective più amato del momento con oltre due milioni di pagine che mettono in luce le sue doti e il suo sguardo magnetico. Ma Tanner non è un personaggio "animato" da un attore in carne ed ossa, ma un insieme di poligoni di un videogioco. Che vuole "vivere l'emozione dell'inseguimento".

In un mondo dove reale e virtuale si fondono in un'esistenza che rischia di confondere molti, arriva un nuovo elemento da parte di "Found!", la prima "mood marketing agency" italiana, su quanto l'immaginario collettivo "elettronico" stia rimpiazzando via via le figure di celluloide che hanno popolato il "mondo 1.0". L'agenzia di "mood marketing" (il "mood" è traducibile con "umore, stato d'animo" in italiano) avverte infatti che il detective più amato del momento, rispetto a qualsiasi altro, è un certo John Tanner, dato che di lui si occupano circa 2,5 milioni di pagine web, polverizzando la nutrita concorrenza poliziesca. Si dice quindi che questo Tanner sia molto più amato di altri "duri" del genere, come ad esempio Jimmy 'Papà' Doyle (Gene Hackman) de "Il braccio violento della legge" o altri miti del cinema, anche per via del suo sguardo. Poligonale. Già perché John Tanner è una specie di "lavoro in pelle" come chiamava gli androidi il Capitano Bryant in Blade Runner. John Tanner infatti è una star "virtuale" del videogioco "Driver San Francisco" di Ubisoft. Ma chi è John Tanner? Ecco la scheda dal sito del videogioco: "Detective esperto e abilissimo guidatore, Tanner è affascinante, arguto e pieno di dedizione. Tuttavia l'ossessione per il suo ultimo caso lo ha portato al limite, compromettendo i suoi rapporti umani, la sua salute e la sua capacità di giudizio. E' ancora un tipo ironico e spiritoso, ma ora è ancora più determinato". E la scheda ufficiale si conclude con una laconica lista di desideri del personaggio: "Tanner vuole: Giustizia per gli abitanti di San Francisco; Eliminare Jericho, la sua nemesi; Vivere l'emozione dell'inseguimento". Insomma, più o meno come Terminator.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: