le notizie che fanno testo, dal 2010

Maserati "rallenta", Soldini: "Qui si continua a bolinare"

Dopo aver passato Capo Horn Maserati di Giovanni Soldini incomincia a "bolinare" con una situazione "per nulla favorevole alla nostra navigazione". Maserati è comunque in vantaggio rispetto ad Aquitaine Innovations, monoscafo che detiene dal 1998 il record della New York - San Francisco.

La Maserati dei mari, il VOR70 capitanato da Giovanni Soldini, che ha come obbiettivo quello di battere il record della tratta New York-San Francisco, attualmente detenuto da Aquitaine Innovations (nel 1998) è partito da 27 giorni. Doppiato con un record assoluto per la New York Frisco Capo Horn negli scorsi giorni, Soldini e il suo valente equipaggio internazionale si trova virtualmente in vantaggio sulla barca francese detentrice del titolo, 8181 miglia marine percorse contro la media di 6284 miglia di Aquitaine Innovations. Vantaggio che però potrebbe essere messo in discussione dalle condizioni meteo che potrebbero portare Maserati ad avere qualche difficoltà. Passato con successo l'Everest dei mari, Maserati naviga infatti verso nord risalendo l'Oceano Pacifico "di bolina". Il 25esimo giorno di navigazione Giovanni Soldini spiega: "Abbiamo passato l'alta pressione ed è arrivato il vento da nord, sui 20 nodi. Ci aspetta una bolina di 12 ore prima di un fronte freddo che dovrebbe passarci sopra. Questo fronte freddo è associato a un'enorme depressione, speriamo di non beccarcela in pieno e di riuscire a stare sui bordi". E il 26 gennaio Soldini afferma: "La situazione meteo che si è creata non è per nulla favorevole alla nostra navigazione. Qui si continua a bolinare per cercare di raggiungere la zona degli alisei. In genere in questa zona ci sono venti stabili che spingono verso nord lungo le coste del Sudamerica. Siamo a 42° sud e per trovare del vento a favore e stabile dobbiamo arrivare a 30° sud quindi più o meno 700 miglia verso nord che saranno lente e difficili. Sulla nostra sinistra si è posizionata un'alta pressione che tende a spostarsi lentamente verso nord est. Speriamo non ci intrappoli nei prossimi giorni".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: