le notizie che fanno testo, dal 2010

Vaccino antinfluenzale 2014: Aifa vieta due lotti Fluad Novartis. Tre morti

Dopo la sentenza dove viene "acclarato il nesso causale" tra il vaccino esavalente Infanrix Hexa Sk della GlaxoSmithKline e l'insorgere dell'autismo in un bimbo, ora è un vaccino antinfluenzale 2014 a creare allarme. L'Aifa ha infatti disposto il "divieto di utilizzo" dei "due lotti 142701 e 143301 del vaccino antinfluenzale Fluad della Novartis Vaccines and Diagnostics". Da accertare un eventuale nesso di causalità con la somministrazione delle dosi dei due lotti del vaccino antinfluenzale Fluad e tre morti.

Dopo la sentenza del Tribunale del Lavoro di Milano dove viene "acclarato il nesso causale" tra il vaccino esavalente Infanrix Hexa Sk della GlaxoSmithKline e l'insorgere dell'autismo in un bimbo, ora è un vaccino antinfluenzale a creare allarme. Oggi, 27 novembre 2014, l'Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco), infatti, ha "disposto, a titolo esclusivamente cautelativo, il divieto di utilizzo" dei "due lotti 142701 e 143301 del vaccino antinfluenzale Fluad della Novartis Vaccines and Diagnostics". L'Aifa spiega che il ritiro di questi due lotti di vaccino antinfluenzale Fluad è stato deciso "a seguito delle segnalazioni di quattro eventi avversi gravi o fatali, verificatisi in concomitanza temporale con la somministrazione di dosi provenienti" appunto dai due lotti sotto indagine. L'Aifa sottolinea che il divieto di utilizzo rimarrà in vigore "in attesa di disporre degli elementi necessari, tra i quali l’esito degli accertamenti sui campioni già prelevati, per valutare un eventuale nesso di causalità con la somministrazione delle dosi dei due lotti del vaccino" antinfluenzale Fluad. L'Aifa specifica inoltre che "i tre eventi ad esito fatale (mortale, ndr) hanno avuto esordio entro le 48 ore dalla somministrazione delle dosi dei due lotti del vaccino" della Novartis. Per questo motivo, l'Agenzia Italiana del Farmaco "invita i pazienti che abbiano in casa confezioni del vaccino Fluad a verificare sulla confezione il numero di lotto e, se corrispondente a uno di quelli per i quali è stato disposto il divieto di utilizzo, a contattare il proprio medico per la valutazione di un'alternativa vaccinale". Stando alle prime indiscrezioni, i decessi si sarebbero verificati due in Sicilia (un uomo di 68 anni e una donna di 87 anni) e uno Molise (una donna di 79 anni). Il quarto caso, quello non fatale, riguarderebbe invece un molisano di 92 anni tuttora ricoverato in gravi condizioni. Le vaccinazioni sarebbero avvenute da quasi un paio di settimane.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: