le notizie che fanno testo, dal 2010

Fluad Novartis, medici autonomi a Lorenzin: sospendere vaccinazioni

Dopo il Codacons, anche lo SNAMI (Sindacato Autonomo Medici Italiani) chiede al Ministero della Salute e a Beatrice Lorenzin si sospedere la campagna vaccinale antinfluenzale 2014-2015 dopo le 13 morti sospette a seguito della somministrazione del vaccino Fluad della Novartis, chiedendo una "valutazione seria e approfondita" dei casi.

Lo SNAMI (Sindacato Autonomo Medici Italiani) chiede espressamente alle istituzioni che "prendano posizione ufficiale sulle 13 morti sospette da somministrazione di vaccino antinfluenzale" Fluad della Novartis. In una nota, Angelo Testa, presidente nazionale dello SNAMI, precisa: "I medici del nostro sindacato chiedono a gran voce che il Ministro Beatrice Lorenzin si pronunci sul da farsi per la campagna vaccinale antinfluenzale che evidenzia un alto numero, sicuramente destinato all’aumento, di morti sospette". Il presidente dello SNAMI sottolinea infatti: "il 'continuate a vaccinare' elencando i pro della vaccinazione, è inaccettabile per dei professionisti come Noi e per i nostri assistiti, in mancanza di una correlata nota ministeriale ufficiale, sintesi di una valutazione seria e approfondita". Condivide Gianfranco Breccia, segretario nazionale dello SNAMI, che evidenzia: "La psicosi da vaccinazione è comunque in atto. - e propone - E allora perché non sospendere in via cautelativa e per un brevissimo periodo la vaccinazione antinfluenzale e dopo una verifica seria ed accurata di quello che sta succedendo, riprendere a vaccinare se si è trattato solo di sfortunate coincidenze e i vaccini da somministrare hanno dimostrato ulteriore sicurezza?". Angelo Testa conclude: "Sarebbe finalmente un’inversione di rotta all'andazzo, tutto italiano, di essere poco precisi, di condire ed annacquare con troppe parole il contendere e non andare al cuore del problema. - domandando - A quei pazienti, che potrebbero essere i nostri genitori, che da oggi guardandoci negli occhi ci faranno una domanda ben precisa, cosa dovremo rispondere? Il bla, bla bla delle statistiche, probabilità e proiezioni, oppure un 'stia tranquillo la vaccino perché non ci sono rischi'. Ma per agire in questa maniera il Ministro Lorenzin non dovrebbe prima idealmente guardare in faccia Noi, esprimersi ufficialmente sul da farsi, ma soprattutto convincerci quali 'professionisti intellettuali'?". Anche il Codacons ha chiesto al Ministero della Salute di sospendere la campagna antinfluenzale 2014-2015 e all'Aifa di bloccare la pubblicità pro-vaccini avviata in questi giorni su giornali e tv perché "sostenere le vaccinazioni di massa equivale non solo a mettere a rischio la popolazione, considerati i possibili effetti negativi dei vaccini, ma anche ad alimentare un business che vale 32 miliardi di euro all’anno nel mondo e che ingrassa oltremodo le casse delle case farmaceutiche".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: