le notizie che fanno testo, dal 2010

Vaccino antinfluenzale: Ferruccio Fazio dà il buon esempio

Dal primo ottobre partirà la Campagna antinfluenzale 2010-11 che mira ad aumentare le vaccinazioni per garantire "le fasce della popolazione a rischio". Per dare il buon esempio anche il Ministro della Salute Ferruccio Fazio, 65 anni, si vaccinerà.

Dal 1 ottobre partirà la consueta campagna di vaccinazione contro l'influenza che punta a vaccinare "i soggetti che, in caso di infezione, potrebbero riportare più gravi complicanze ed ai quali la vaccinazione antinfluenzale deve essere prioritariamente garantita", come si legge da una circolare della Regione Lombardia (Indicazioni in merito alla Campagna antinfluenzale 2010-11 in Regione Lombardia).
Come ogni anno comincerà l'entusiasmo degli over 65enni per la vaccinazione, giusto un'iniezione da sommare alle miriadi di pillole che ingollano per ogni malanno ovviamente sotto attento e vigile sorveglianza medica. La vaccinazione antinfluenzale, per ora fortunatamente ancora volontaria, è ritenuta un'efficace metodo preventivo, ma i pareri da parte del mondo medico sono ancora discordi.
Proprio per dare il buon esempio e per sfatare la diffidenza verso il vaccino antinfluenzale (che ricordiamo che la diffidenza in un Paese democratico è legittima e testimone di vivacità intellettuale) scende in campo con tutta la sua autorità addirittura il Ministro della Salute Ferruccio Fazio che avendo compiuto i 65 anni di età rientra fieramente nelle "categorie considerate a rischio" e dichiara alla stampa: "Per la prima volta mi vaccinerò anche io".
Ma anche altre categorie sono invitate a vaccinarsi. Leggiamo sempre dalla circolare della Direzione Generale Sanità della Giunta Regionale della Regione Lombardia del 26/07/2010 (ma è una delle tante simili) che ad esempio tra le "categorie raccomandate per la somministrazione della vaccinazione" nei "soggetti nei confronti dei quali è da prevedersi l'offerta attiva e gratuita" appaiono tra gli altri "i soggetti di età pari o superiore a 65 anni (nati nell'anno 1945 e precedenti)", le "donne che saranno nel secondo e terzo trimestre di gravidanza durante la stagione epidemica", il "personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali (suini e volatili) che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani (..)" e ovviamente "la vaccinazione sarà inoltre offerta gratuitamente alle forze di polizia e ai vigili del fuoco, considerato il ruolo essenziale svolto nell'ambito della sicurezza ed emergenza".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: