le notizie che fanno testo, dal 2010

Vaccini: obbligatori da 4 a 12. Decreto illegale? Gentiloni: non è per urgenza

Il governo approva il decreto sui vaccini obbligatori per l'iscrizione agli asili nido e alle materne, con sanzioni di migliaia di euro per quei genitori che non vaccinano i figli all'ingreso delle elementari. I vaccini obbligatori salgono a 12. Ma il decreto appare illegale perché non adottato per emergenza ma "per preoccupazione".

Il decreto legge è disciplinato dall'art. 77 della Costituzione e può essere adottato in casi straordinari di necessità e d'urgenza. Nell'odierno Consiglio dei Ministri è stato approvato un decreto legge sulla obbligatorietà dei vaccini, ma rischia di essere illegale ed il Parlamento (se non fosse stato eletto con una legge incostituzionale) non dovrebbe convertirlo. Al pari, anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella non dovrebbe firmarlo.

Il premier Paolo Gentiloni in conferenza stampa ha infatti ammesso che il decreto legge sui vaccini non è stato adottato per "uno stato di emergenza ma è una preoccupazione a cui il governo vuole rispondere". Senza urgenza, però, il decreto non dovrebbe essere emanato. Gentiloni spiega invece che "è un decreto perché negli ultimi mesi ci sono state diverse decisioni in diverse Regioni e il governo sente il dovere di dare un orientamento generale".

Il decreto in questione prevede l'obbligo di vaccinare i figli per l'iscrizione agli asili nido e alle materne, nel periodo d'età dagli 0 ai 6 anni. Bocciata quindi la proposta del ministro della Salute Beatrice Lorenzin che chiedeva l'obbligo dei vaccini per l'iscrizione alla scuola elementare, probabilmente perché andava a scontrarsi con un altro obbligo, quello all'istruzione. Accolta invece la richiesta di Valeria Fedeli, a capo del MIUR, perché il decreto prevede un "sistema sanzionatorio" per quei genitori che iscrivono i figli alle elementari senza averli vaccinati.

Obiezione che però sarà sempre più giustificata, visto che nel decreto i vaccini obbligatori passano da 4 a 12. Oltre agli attuali quattro vaccini obbligatori contro poliomielite, tetano, difterite ed epatite B, lo diventano anche quelli finora facoltativi quali morbillo, parotite, rosolia, varicella, meningite di ceppo B e meningite C nonché i due contenuti nell'esavalente, (che i genitori erano finora comunque costretti a fare se volevano assolvere all'obbligo), cioè i vaccini contro l'influenza di tipo B e la pertosse.

Senza tutti questi vaccini, i bambini non potranno essere iscritti all'asilo nido e alla scuola materna mentre i genitori verranno sanzionati con multe "anche 30 volte più alte di quelle esistenti" (vale a dire migliaia di euro) se vorranno iscriverli alle elementari. A questo punto, il governo dovrebbe cominciare a tirare fuori le prove scientifiche che 12 vaccini somministrati tutti insieme non hanno neanche una controindicazione. In caso contrario, appare scontato l'inizio della Resistenza. Le associazioni dei consumatori e quelle per la libertà delle scelte terapeutiche hanno infatti già promesso ricorsi, fino alla Corte di Strasburgo.

© riproduzione riservata | online: | update: 21/05/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Vaccini: obbligatori da 4 a 12. Decreto illegale? Gentiloni: non è per urgenza
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI