le notizie che fanno testo, dal 2010

Vaccini, multe fino a 3.500 euro: sanzioni si sommano anche per richiami

Il Ministero della Salute dirama la circolare con le prime indicazioni sul decreto vaccini nella quale si precisa che le sanzioni (fino a 500 euro) vengono moltiplicate per ogni diverso obbligo vaccinale e per ogni richiamo. Genitori rischiano multe fino a 3.500 euro, per ogni figlio.

Il Ministero della Salute dirama la circolare con le prime indicazioni operative per l'attuazione del decreto vaccini, quello che estende a 10 le vaccinazioni obbligatorie. Finora, in molti genitori cosiddetti free-vax (e non solo) era rimasto il dubbio che le sanzioni (da 100 a 500 euro) applicate a chi non adempie all'obbligo venissero moltiplicate per ogni vaccinazione e richiamo non somministrato.

Da una parte, la circolare assicura che "ai genitori esercenti la responsabilità genitoriale, ai tutori e ai soggetti affidatari, a seguito di accertamento della violazione dell'obbligo di vaccinazione, è applicata una sola sanzione, a prescindere dal numero di vaccinazioni omesse". Il Ministero della Salute precisa infatti che "ai sensi dell'articolo 8 della legge 24 novembre 1981, n. 689, a chi commette più violazioni della medesima disposizione viene comminata una sanzione maggiorata (e non un numero di sanzioni pari alle violazioni commesse)". "Di conseguenza, ove a seguito di contestazione da parte della Asl, i genitori, i tutori e i soggetti affidatari non provvedano a far somministrare al minore il vaccino o i vaccini omessi, soggiaceranno all'applicazione di un'unica sanzione, ai fini della determinazione della quale si terrà conto del numero degli obblighi vaccinali non adempiuti. La sanzione per la medesima violazione non sarà comminata nuovamente all'inizio di ogni anno scolastico" si sottolinea.

Nella circolare del Ministero della Salute però si chiarisce anche: "Solo nell'ipotesi in cui i genitori o i tutori o i soggetti affidatari incorrano, successivamente, nella violazione di un nuovo e diverso obbligo vaccinale, singolo o coniugato (ad esempio, omettano di sottoporre il minore a un diverso vaccino previsto a una età seguente), agli stessi sarà comminata una nuova sanzione. - spiegando anche - La sanzione sarà comminata anche nel caso in cui l'omissione riguardi un richiamo vaccinale".

In sostanza, se un genitore decidesse di non somministare al figlio (da 0 a 16 anni) tutti i vaccini obbligatori, rischia una sanzione fino a 3.500 euro. Infatti, in base al calendario vaccinale del Piano nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017-2019 l'esavalente si fa a partire dal terzo mese e ha due richiami (al quinto e all'unicesimo mese). Poi al tredicesimo mese c'è il vaccino contro, morbillo, parotite, rosolia e varicella, il cui richiamo deve essere effettuato all'età di 6 anni. Inoltre, all'età di 6 anni e poi ancora tra i 12 ed i 18 anni c'è il richiamo del vaccino contro difterite, tetano e pertosse e la poliomielite.
Se per ogni scadenza venisse quindi comminata una multa da 500 euro (visto che ogni volta si chiede la somministrazione di più vaccini insieme), il genitore incorrebbe ad una sanzione totale di 3.500 euro, ovviamente a figlio.

© riproduzione riservata | online: | update: 17/08/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Vaccini, multe fino a 3.500 euro: sanzioni si sommano anche per richiami
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI