le notizie che fanno testo, dal 2010

Vaccini: PD contro homeschooling? Sgambato: serve intervento immediato

Esplode il caso della "scuola" di Orbassano che punta sull'educazione parentale (homeschooling o istruzione familiare), facendo accedere anche i bambini non vaccinati. Camilla Sgambato del PD afferma: "Possono considerarsi esenti dai vaccini solo quelli tenuti a casa".

"La vicenda della scuola di Orbassano che esonera le famiglie dall'obbligo di vaccinare i propri figli, presenta alcuni punti di dubbia legittimità che andrebbero immediatamente verificati. Per questa ragione ho presentato, insieme ad altri colleghi del PD, un'interrogazione parlamentare" annuncia in una nota Camilla Sgambato, deputata dem.
La Stampa ha fatto esplodere infatti il caso di un'associazione di Orbassano (Torino) che punta sull'educazione parentale (homeschooling o istruzione familiare) per accogliere anche i bambini non vaccinati. L'educazione parentale è assolutamente prevista dalla Costituzione, che sancisce ai genitori e non alla scuola in senso stretto il "dovere e diritto di istruire ed educare i figli".

Eppure l'esponente democratica denuncia: "Ad Orbassano quasi cento bambini privi di coperture sanitarie si stanno riunendo quotidianamente in un unico luogo, nonostante le raccomandazioni di epidemiologi e pediatri, correndo il rischio di contribuire ad eventuali focolai epidemici". Seguendo questo ragionamento, però, i bambini non vaccinati non potrebbero riunirsi nemmeno nelle palestre o in parrocchia, solo per fare qualche esempio.

Sgambato sottolinea che "l'argomentazione utilizzata per aggirare la legge è che essendo la scuola un'associazione culturale che si ispira al sistema parentale, non rientra nell'ambito di applicazione del decreto Lorenzin. Credo sia molto grave che il sistema dell'istruzione, cosiddetta parentale, che deve rispondere a precisi criteri, sia utilizzato dalle famiglie no vax come un escamotage per iscrivere i propri figli a scuola nonostante la mancata presentazione della certificazione vaccinale. - aggiunge - In questo modo, da ora in poi, qualsiasi famiglia che fosse contro un qualsiasi dettato legislativo previsto del sistema di istruzione nazionale, potrebbe decidere di aprire una scuola rifacendosi al sistema del homeschooling".

La parlamentare chiede quindi che "il MIUR faccia tutte le verifiche necessarie e, nel caso specifico, riaffermi il dettato della legge che stabilisce in maniera inequivocabile che l'obbligo di vaccinare i bambini è tassativo per frequentare le scuole e che possono considerarsi esenti solo quelli tenuti a casa. - concludendo - Stiamo parlando della sicurezza e della salute dei bambini e servirebbe un intervento immediato per impedire che si continui a violare la legge".

A ben vedere, però, la prima legge da rispettare sarebbe quella sancita dall'articolo 34 della Costituzione che stabilisce che "la scuola è aperta a tutti", compresi quindi i bambini non vaccinati. Ed infatti, la struttura di Orbassano è stata scelta anche da genitori che hanno deciso di sottoporre i figli ai 10 vaccini.

© riproduzione riservata | online: | update: 20/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Vaccini: PD contro homeschooling? Sgambato: serve intervento immediato
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI