le notizie che fanno testo, dal 2010

Vaccini: Italia guiderà per 5 anni strategie e campagne vaccinali nel mondo

Italia, fanalino di coda in moltissimi campi, è invece un faro nel mondo per quanto riguarda le vaccinazioni e le strategie da adottare per convincere la popolazione a immunizzarsi da quante più possibili malattie. Per i prissimo 5 anni, l'Italia sarà infatti capofila delle strategie e campagne vaccinali nel mondo. Beatrice Lorenzin sottolinea: "Bisogna rafforzare i processi di vaccinazione verso tutte le persone che vivono in Europa". L'Aifa annuncia: "Andremo nelle scuole medie a parlare ai ragazzi (e ai docenti) di corretti stili di vita e vaccinazioni".

Italia, fanalino di coda in moltissimi campi, è invece un faro nel mondo per quanto riguarda le vaccinazioni e le strategie da adottare per convincere la popolazione a immunizzarsi da quante più possibili malattie. Nell’ambito del Global Health Security Agenda, lo scorso venerdì l’Italia è stata infatti designata quale capofila per i prossimi cinque anni delle strategie e campagne vaccinali nel mondo. L'incarico è stato ricevuto dal ministro per la Salute Beatrice Lorenzin e dal presidente dell'Aifa Sergio Pecorelli direttamente alla Casa Bianca, e alla presenza di Barack Obama. Molto soddisfatto Pecorelli: "E' un importante riconoscimento scientifico e culturale all’Italia, soprattutto in questo momento in cui stanno crescendo atteggiamenti ostili contro i vaccini. - anticipando - Dobbiamo intensificare le campagne informative in Europa, dove sono in crescita fenomeni anti vaccinazioni. Si tratta di un’operazione che l’Italia intende condurre con il coinvolgimento attivo di tutti gli attori, incluse le Università. Per prevenire la diffusione di malattie da tempo eradicate nei paesi occidentali e che, oltre all’impatto drammatico che hanno su decessi e patologie evitabili, impongono costi rilevanti ai sistemi sanitari". Beatrice Lorenzin annuncia invece che "il tema dei vaccini sarà una delle priorità durante il semestre italiano di Presidenza Europea. - spiegando - Il nostro Paese si trova al centro dell’area mediterranea e le molte crisi internazionali hanno portato a nuovi imponenti flussi migratori. E' necessario rafforzare i controlli nei confronti di malattie endemiche riemergenti come polio, tubercolosi, meningite o morbillo. Se vogliamo evitare il collasso dei sistemi sanitari del Vecchio Continente dobbiamo rafforzare i processi di vaccinazione verso tutte le persone che vivono in Europa". Il presidente dell'Aifa precisa infatti che "il progetto Salute 10+, promosso da Healthy Foundation in due Regioni, Lombardia e Veneto, ora si estenderà in altre 7 Regioni, andando nelle scuole medie a parlare ai ragazzi (e ai docenti) di corretti stili di vita e vaccinazioni".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: