le notizie che fanno testo, dal 2010

Valdinosi (PD): forse opportuno ripristinare sistema vaccinale nazionale

"Il calo delle coperture vaccinali a 24 mesi di età, come mostrano i dati forniti oggi dall'ISS, ha raggiunto il livello più alto degli ultimi dieci anni per quasi tutte le vaccinazioni è quindi urgente approvare al più presto il nuovo Piano nazionale di Prevenzione vaccinale", così in una nota Mara Valdinosi dal Partito Democratico.

"Il calo delle coperture vaccinali a 24 mesi di età, come mostrano i dati forniti oggi dall'ISS, ha raggiunto il livello più alto degli ultimi dieci anni per quasi tutte le vaccinazioni è quindi urgente approvare al più presto il nuovo Piano nazionale di Prevenzione vaccinale" afferma in un comunicato Mara Valdinosi, senatrice del PD e prima firmataria di un'interrogazione urgente rivolta al ministro della Salute sull'organizzazione del sistema vaccinale nel nostro Paese.
"E' possibile che l'elevata disomogeneità territoriale procuri confusione e sia una delle cause del trend di riduzione delle coperture vaccinali. - sottolinea l'esponente dem - Il Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale ( PNPV ) 2012-2014 è lo strumento tecnico di supporto operativo all'accordo tra Stato e Regioni in tema di diritto alla prevenzione di malattie per le quali esistono vaccini efficaci e sicuri, diritto che deve essere garantito a tutti i cittadini del Paese, indipendentemente dalla regione di residenza, ai sensi dell'articolo 32 della Costituzione."
"Riteniamo quindi necessario da parte del governo attivare azioni di contrasto per arginare il grave fenomeno del calo delle vaccinazioni quali: la verifica degli obiettivi previsti dall' PNPV per ciascun obiettivo vaccinale specifico nell'ambito del sistema ordinario di monitoraggio dei LEA; l'ampliamento di quanto scritto nel PNPV in merito ad interventi ad hoc contro le Regioni inadempienti - si precisa -, in quanto una scarsa copertura vaccinale in un'area può innescare manifestazioni epidemiche facilmente diffusibili in aree contigue; la predisposizione di una campagna informativa autorevole e chiarificatrice sul valore e l'importanza della vaccinazione, da effettuarsi sia attraverso i tradizionali media ( televisioni e radio ) sia attraverso i social network, sia avvalendosi del ruolo fondamentale dei pediatri di famiglia."
Valdinosi conclude: "Infine chiediamo se non sia opportuno un ripensamento dell'intera politica vaccinale per ripristinare un sistema vaccinale unico, unitario, nazionale affinché tutti i bambini abbiano gli stessi standard di protezione ovunque nascano."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: