le notizie che fanno testo, dal 2010

Misterioso segnale a raggi X svela per la prima volta materia oscura?

Studiando i dati raccolti dall'XMM-Newton, il telescopio spaziale per i raggi X dell'ESA (Agenzia Spaziale Europea), un team di ricercatori pensa di aver trovato il primo segnale in grado di rilevare "concretamente" la materia oscura, che rappresenta il 90% dell'Universo ma finora non direttamente osservabile poiché si manifesta solo attraverso i suoi effetti gravitazionali.

Studiando i dati raccolti dall'XMM-Newton, il telescopio spaziale per i raggi X dell'ESA (Agenzia Spaziale Europea), un team di ricercatori ha notato uno strano picco di emissioni a raggi X provenienti da due diversi oggetti celesti: la galassia di Andromeda e l'ammasso di Perseo. I ricercatori ipotizzano che questo segnale a raggi X possa essere stato prodotto dalla materia oscura visto che non sembra corrispondere a nessuna particella o atomo conosciuto. Se ciò fosse confermato, questo segnale a raggi X potrebbe quindi rappresentare il primo rilevamento della materia oscura. Ad oggi si è riusciti ad individuare solo il 10% della massa dell'universo, e la materia oscura rappresentarebbe il restante 90% che attualmente, però, non è mai stata trovata in quanto non è direttamente osservabile ma si manifesta solo attraverso i suoi effetti gravitazionali. Il concetto di materia oscura ha infatti senso solo all'interno dell'attuale teoria cosmologia basata sul Big Bang. Oleg Ruchayskiy, coautore dello studio, ricercatore presso l'École Polytechnique Fédérale di Losanna (Svizzera), in un comunicato spiega: "La distribuzione del segnale all'interno della galassia corrisponde esattamente a quello che ci aspettavamo con la materia oscura: concentrato e intenso nel centro degli oggetti e più debole e diffuso sui bordi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: