le notizie che fanno testo, dal 2010

Unioni civili, Parente (PD): dopo voltafaccia M5S voterò stepchild adoption

"Io stessa, all'inizio dell'iter legislativo avevo perplessità sul punto critico del provvedimento, quello della stepchild adoption. Tuttavia, come parlamentare, condivido con i miei colleghi una forte responsabilità nei confronti dei cittadini e delle cittadine le cui sorti sono legate al nostro legiferare", comunica in una nota Annamaria Parente, senatrice del Partito Democratico.

"Io stessa, all'inizio dell'iter legislativo avevo perplessità sul punto critico del provvedimento, quello della stepchild adoption" spiega la senatrice del PD Annamaria Parente, intervenendo nel dibattito sul ddl Cirinnà, che riprenderà il suo iter a Palazzo Madama nei prossimi giorni.
"Avrei preferito regolamentare le unioni civili e agire separatamente sulla legge delle adozioni, che di per sé ha bisogno di interventi di aggiornamento per semplificare le procedure e fornire più chiari riferimenti normativi ai magistrati" spiega l'esponente dem, aggiungendo: "La mia formazione cattolica ha di certo influito nelle considerazioni, tuttavia, come parlamentare, condivido con i miei colleghi una forte responsabilità nei confronti dei cittadini e delle cittadine le cui sorti sono legate al nostro legiferare".
"Questa responsabilità è ancora più doverosa dopo il voltafaccia del M5S che ha favorito il calcolo politico a scapito delle richieste del Paese" afferma quindi Parente, concludendo: "Non sappiamo cosa succederà in queste ore, anche dal punto di vista procedurale, rispetto all'emendamento Marcucci, ma voterò a favore della stepchild adoption, se non matureranno delle proposte che riescano a coniugare insieme le diverse sensibilità. Mi auguro che con i miei colleghi sapremo abbandonare le tensioni per riprendere il cammino, in nome della coesione, verso l'approvazione della legge sulle unioni civili."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: