le notizie che fanno testo, dal 2010

Unioni civili, Chiti: su adozioni serve confronto senza voto segreto

"E' urgente realizzare una legge sulle unioni civili. Oggi appare chiaro il danno che rappresentò avere impedito l'approvazione di una legge equilibrata come i 'Dico', elaborata durante il governo Prodi", così in un comunicato Vannino Chiti, esponente PD.

"E' urgente realizzare una legge sulle unioni civili. Oggi appare chiaro il danno che rappresentò avere impedito l'approvazione di una legge equilibrata come i 'Dico', elaborata durante il governo Prodi" commenta Vannino Chiti in un comunicato.
"Le unioni civili non rientrano in accordi di governo: ciò non può attenuare lo sforzo per soluzioni condivise nella maggioranza. Ampliare le convergenze è utile: giocare con le sostituzioni sarebbe leggerezza. - prosegue il senatore PD - E' giusto garantire i diritti delle coppie di fatto, sia eterosessuali che gay; le norme giuridiche per assicurare il rispetto di quei diritti devono essere diverse dal matrimonio. La Costituzione non può essere chiamata in causa a seconda che piaccia o meno. Il tema più difficile riguarda l'adozione del figlio, già esistente, di un convivente delle coppie gay. Sarebbe stato meglio, come in Germania nel 2001, approvare prima una legge sulle unioni civili e successivamente, dopo una fase di confronto, valutare come affrontare la questione".
"Di fronte a noi abbiamo due vie: - conclude Chiti - trovare una convergenza sullo strumento giuridico dell'affido, rendendolo continuativo e prevedendo, a 18 anni, il diritto del ragazzo o della ragazza a decidere per l'adozione. In caso contrario, se prevarrà la scelta dello scontro ideologico, la strada sarà quella dei voti segreti e della libertà di coscienza. Preferirei un confronto trasparente e chiare assunzioni di responsabilità".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: