le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Fedeli: sentenza UE prevedibile, ora subito legge su unioni civili

"La sentenza con cui questa mattina la Corte Europea dei Diritti Umani ha condannato lo Stato italiano a risarcire le coppie ricorrenti contro l'assenza, nel nostro Paese, di una legge sul riconoscimento giuridico delle coppie dello stesso sesso, era prevedibile e sottolinea ancora di più quanto sia importante approvare, al più presto, la legge sulle unioni civili, colmando il ritardo che abbiamo rispetto al resto d'Europa", dal Partito Democratico una nota di Valeria Fedeli.

"La sentenza con cui questa mattina la Corte Europea dei diritti umani ha condannato lo Stato italiano a risarcire le coppie ricorrenti contro l'assenza - riferisce in un comunicato Valeria Fedeli -, nel nostro Paese, di una legge sul riconoscimento giuridico delle coppie dello stesso sesso, era prevedibile e sottolinea ancora di più quanto sia importante approvare, al più presto, la legge sulle unioni civili, colmando il ritardo che abbiamo rispetto al resto d'Europa."
Chiarisce dunque la vicepresidente del Senato: "Dobbiamo proseguire il lavoro svolto finora dal PD in Senato, accelerando il lavoro della Commissione Giustizia e valorizzandolo nell'ottica di un dialogo positivo con tutte le forze politiche, affinché gli emendamenti residui non rappresentino una pratica ostruzionistica in grado di bloccare un provvedimento così importante, su cui auspico non ci sia alcuna forma di oscurantismo ideologico."
"È fondamentale che si completi al più presto l'iter legislativo, si tratta di un tema che riguarda i diritti fondamentali della persona e la nostra capacità di applicare, veramente, i princìpi di non discriminazione e di uguaglianza sanciti dalla nostra Costituzione e affermati nella Carta dei Diritti fondamentali dell'Unione europea e nella Convenzione europea dei diritti dell'uomo" riflette in conclusione l'esponente dem.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: