le notizie che fanno testo, dal 2010

Tumore al seno: si combatte con "anticorpi armati"

Nella terapia del tumore al seno la ricerca ha fatto passi da gigante e l'ultimo studio che accende nuova luce sulla strada della sconfitta definitiva di questo male tanto diffuso tra le donne si basa sul T-Dmi, la prima molecola di una schiera di "anticorpi armati".

Nella terapia del tumore al seno la ricerca ha davvero fatto passi da gigante e l'ultimo studio che accende nuova luce sulla strada della sconfitta definitiva di questo male tanto diffuso tra le donne si basa sul T-Dmi.
La T-Dmi è una molecola, la prima di una futura schiera di anticorpi che all'ultimo congresso della Società europea di oncologia medica (Esmo) di Milano sono stati definiti "anticorpi armati". Armati di un carico farmacologico che trasportano e fanno esplodere direttamente nelle cellule tumorali.
Ma cosa è esattamente La T-Dmi? La lettera T del nome sta per trastuzumab, anticorpo monoclonale già da tempo utilizzato con successo nella cura del tumore del seno Her2 positivo, (8mila donne in Italia ne vengono colpite ogni anno), mentre Dmi si riferisce a un chemioterapico in sé molto tossico, tanto da non venire mai usato da solo, ma micidiale sulle cellule cancerogene se utilizzato in associazione col trastuzumab.
Il professor Marco Venturini, presidente eletto dell'Associazione Italiana di Oncologia Medica, ha spiegato che nella ricerca che ha coinvolto 137 donne colpite da tumore del seno Her2 positivo a uno stadio metastatico, si è visto che sia la metà delle pazienti trattate con trastuzumab associato a un chemioterapico che l'altra metà trattata con La T-Dmi hanno ottenuto risultati benefici dello stesso ordine di grandezza, ma con effetti collaterali molto più leggeri per la seconda metà. Nello studio presentato all'Esmo si evidenzia anche un elemento molto significativo anche per il benessere psicologico delle pazienti, cioé la frequenza con cui le donne trattate hanno manifestato alopecia: il 66% della terapia tradizionale contro l'1,5% della nuova cura.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# donne# Italia# Milano# ricerca# tumore