le notizie che fanno testo, dal 2010

Cloro in piscina muta DNA e aumenta rischio cancro

Brutta notizia per i nostri campioni di nuoto e per tutti quegli appassionati che per rilassarsi si buttano in piscina per farsi una bella nuotata. Una ricerca spagnola evidenzia che chi nuota in piscine disinfettate con il cloro rischia molto di più di contrarre il cancro.

Brutta notizia per i nostri campioni di nuoto e per tutti quegli appassionati che per rilassarsi si buttano in piscina per farsi una bella nuotata. Una ricerca spagnola del Centro di Ricerca per l'epidemiologia ambientale (Creal) di Barcellona e dell'Istituto di ricerca dell'Ospedale del Mare pubblicata dall'US Journal Environmental Health Perspectives evidenzia che chi nuota in piscine disinfettate con il cloro rischia molto di più di contrarre il cancro.
Lo studio ha riscontrato in "in 49 adulti sani dopo 40 minuti di nuoto in acqua clorurata al chiuso prove di effetti genoptici", cioé mutazioni del DNA.
Un altro pericolo evidenziato per i nuotatori riguarda i problemi che possono subentrare all'apparato respiratorio. "Gli effetti positivi per la salute del nuoto possono essere migliorati riducendo i livelli di cloro" spiega il condirettore del Creal, Manolis Kogevinas, oppure sostituire questo disinfettante chimico con altri prodotti non tossici e completamente naturali, come in alcune parti del mondo già fanno.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# acqua# Barcellona# cancro# DNA# nuoto# ricerca