le notizie che fanno testo, dal 2010

Vanna Marchi libera: da Edoardo Bennato ai servizi sociali

Vanna Marchi, condannata a più di 9 anni nel 2009, e in semilibertà dal 2011, torna libera, come gridava due anni fa Edoardo Bennato, che cantava: "o tutte le canaglie vadano in galera, oppure dentro nessuna!".

Edoardo Bennato l'aveva annunciato già due anni fa, ed ora lo potrà gridare ancora più a gran voce che Vanna Marchi è libera. La televenditrice 69enne condannata in via definitiva nel 2009 a più di 9 anni per bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e associazione per delinquere finalizzata alla truffa, dopo aver ottenuto il regime di semilibertà già nel 2011 perché barista nel locale del fidanzato della figlia Stefania Nobile (anche lei condannata più di 9 anni), torna infatti libera. Il giudice del Tribunale di Sorveglianza di Milano ha infatti concesso a Vanna Marchi la sospensione dell'esecuzione della pena in attesa dell'affidamento in prova ai servizi sociali "nonostante non ci sia ancora la proposta di un programma per la richiesta dell'affidamento in prova", come sottolinea persino l'avvocato difensore Cataliotti. Tra le motivazioni che hanno portato alla libertà di Vanna Marchi il fatto che la figlia Stefania Nobile si deve operare all'anca e quindi necessiterà di cure da parte della madre. Il prossimo 8 novembre si terrà l'udienza per la richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali anche per Stefania Nobile. Insomma, alla fine l'appello di Edorado Bennato in "Wannamarkilibera" sembra essere stato ascoltato visto che "predicava" che "in nome della sacrosanta teoria / di giudicare tutti con la stessa misura / o tutte le canaglie vadano in galera, oppure dentro nessuna!".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: