le notizie che fanno testo, dal 2010

Maxi sequestro di giocattoli a Padova. Appello ai genitori

La Guardia di finanza e dalla Camera di commercio di Padova, nel corso dell'operazione "True toys", hanno sequestrato 4 milioni di giocattoli. L'appello ai genitori: "Attenzione nella fase di acquisto".

Sequestrati, dalla Guardia di finanza e dalla Camera di commercio di Padova, oltre 4 milioni di giocattoli, nel corso dell'operazione ribattezzata "True toys".
I giocattoli ritirati dal commercio erano tutti potenzialmente pericolosi per la salute dei bambini, oltre a non presentare una corretta certificazione.
La filiera smantellata dalla Guardia di finanza aveva sede in Veneto e in Toscana, e l'importatore cinese è stato denunciato all'autorità giudiziaria.
Il colonnello Ivano Maccani delle Fiamme Gialle mette però comunque "in guardia i consumatori da acquisti che ad una prima occhiata sembrano a buon mercato ma che di fatto possono portare a guai seri specie per i bambini a cui sono destinati - aggiungendo - I consumatori devono imparare a diffidare di prodotti il cui basso prezzo e la cui distribuzione può trasformarsi in un pericolo, in questo caso per i più piccini".
Maccani sottolinea poi come "questo tipo di organizzazioni riescono ad eludere gran parte delle incombenze fiscali", sfociando quindi "nel mercato nero portando danni enormi all'erario".
Lancia un appello anche il deputato Udc Antonio De Poli, che nel commentare la riuscita dell'operazione "True toys" ricorda come i "prodotti sequestrati sarebbero poi stati messi in commercio nelle spiagge". Per questo motivo il deputato lancia un appello ai genitori affinché prestino "maggiore attenzione nella fase di acquisto dei giocattoli per i bambini", anche perché alle volte la "marcatura CE di un giocattolo non è sempre garanzia di sicurezza in quanto puo' essere contraffatto".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: