le notizie che fanno testo, dal 2010

Cieca ma solo per l'INPS. Guardia Finanza svela truffa da 235mila euro

Per l'INPS era cieca totale, ricevendo quindi per 8 anni una pensione di invalidità al 100 per cento. Ma era una truffa, scoperta dalla Guardia di Finanza.

A vedere l'anziana signora, 66 anni, appare incredibile che sia riuscita a truffare l'Inps per circa 235.000 euro. Cappotto trapuntato, trolley al seguito, sembra una signora come tantissime altre, e non certo l'autrice di una truffa che le ha portato ad incassare per 8 anni una pensione di invalidità come cieca totale più una indennità di accompagnamento. Per molti il fatto sconcertante, e che dovrebbe far riflettere questa Italia in piena recessione, è che spesso le cronache (e le indagini della Guardia di Finanza) rivelano che anche il classico cittadino "della porta accanto", e non solo il potente industriale, prosegue la sua tranquilla vita pur sapendo di commettere quotidianamente un illecito. E pare farlo senza preoccupazioni e timore di venir scoperto. Dal filmato pubblicato sul sito di TMNews (http://is.gd/6APnhQ), infatti, si può ossevare una signora anziana che nonostante ogni mese incassi una pensione di invalidità al 100 per cento perché dichiarato di essere una cieca totale, se ne va in giro per la città di Pinerolo, Torino, (anche se di origini palermitane) guardando vetrine, scegliendo al mercato il prodotto migliore, attraversando trafficati incroci, mostrando l'orologio da polso ad una amica, e il tutto con il suo immancabile trolley da spesa. Ad impressionare, il fatto di venire a conoscenza che questa signora, che avrebbe dichiarato di essere cieca totalmente, ha anche firmato senza nemmeno l'uso degli occhiali un verbale della Guardia di Finanza, dopo essere stata fermata per un controllo in materia di scontrino fiscale. Questo accertamento è servito alle Fiamme Gialle per avere una ulteriore prova del fatto che la signora di 66 anni ci vedeva benissimo, forse perché anche loro erano rimasti un po' sconcertati dalla disinvoltura con cui l'anziana se ne andava in giro.
Non è certo la prima volta che la Guardia di Finanza scopre truffe del genere, ma in tempo di crisi, quando ad essere considerati "bamboccioni" sono i giovani che non avrebbero voglia di allontanarsi da mamma e papà per lavorare, la politica dovrebbe ragionare seriamente su chi ha in realtà distrutto il futuro delle nuove generazioni. Mentre infatti la disoccupazione giovanile continua a salire paurosamente, la signora in questione pare che sia invece proprietaria di diversi immobili, ora sotto sequestro dopo la denuncia per truffa aggravata e continuata.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: