le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto: fingevano residenza ad Amatrice per avere sussidi, 120 indagati

La Procura di Rieti ha indagato con le ipotesi di truffa e falso oltre 120 persone, che fingevano di abitare nei Comuni del Centro Italia colpiti dal terremoto per incassare i sussidi.

I terremotati del Centro Italia possono richiedere un sussidio statale che può arrivare a 1300 euro, elargito dallo Stato per aiutare gli abitanti nelle zone colpite dal sisma. Sussidi che a quanto pare hanno fatto gola anche a chi in quelle località non risiede effettivamente ma ha una seconda o terza casa.
Secondo quanto riporta Il Messaggero, la Procura di Rieti ha indagato con le ipotesi di truffa e falso oltre 120 persone, che pur abitando in altre città (soprattutto Roma) avrebbero spostato la residenza ad Amatrice e negli altri Comuni terremotati del Centro Italia per ottenere il Contributo autonomo di sistemazione.
A far insospettire i giudici il fatto che proprio dopo il terremoto i Comuni colpiti, di solito spopolati, abbiano avuto una impennata di residenti.

© riproduzione riservata | online: | update: 26/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Terremoto: fingevano residenza ad Amatrice per avere sussidi, 120 indagati
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI