le notizie che fanno testo, dal 2010

Trapianto rene attraverso tecnica donazione da vivente

Il padre dona un rene alla figlia piccola. Il trapianto è stato effettuato all'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma grazie alla nuova tecnica poco invasiva "hand-assisted".

All'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma è stato effettuato il primo trapianto pediatrico di rene da un donatore vivente attraverso la tecnica "hand-assisted", tecnica laparoscopica aiutata dalla mano. Consiste in "una piccola incisione che consente alla mano di entrare nell'addome e operare". A ricevere il rene una bambina della toscana e il donatore è il suo papà.
Questa particolare tecnica è caratterizzata dal fatto che l'invasività è minima, a tutto vantaggio del donatore.
Questa procedura di prelievo e trapianto di rene è nata dalla collaborazione tra le equipe del Bambino Gesù e quella statunintense Mayo clinic di Rochester condotta poi nell'ambito del V Course on Pediatric Urology "How we do it", che fa parte di un progetto il cui fine è lo sviluppo della donazione da vivente.
Il presidente della Società Italiana di Pediatria, Alberto G. Ugazio ha spiegato che la tecnica "hand-assisted" aprirà nuove prospettive riguardo questi interventi, poiché essendo poco invasive il donatore compirà più "serenamente la scelta di donare un organo per il trapianto".
« Il prelievo spiega il primario del Bambino Gesù è stato fatto con la tecnica laparoscopica aiutata dalla mano , detta " handassisted " . Dura di meno ed è meno invasiva . È una piccola incisione che consente alla mano di entrare nell'addome e operare » .

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Gesù# Roma# Società Italiana di Pediatria