le notizie che fanno testo, dal 2010

Trapianto integrale di faccia: parla Oscar

Il primo paziente che ha subito un'operazione per il trapianto totale di faccia è stato dimesso. Tra uno o due anni il suo viso dovrebbe recuperare il 90 per cento delle funzionalità.

"Amici, voglio ringraziare tutto lo staff dell'ospedale, il team dei medici, la famiglia del donatore e tutta la mia famiglia che mi è stata sempre vicina", queste sono le prime parole del primo uomo che ha subito il primo trapianto integrale di faccia.
Il suo nome è Oscar, è conosciuto così per motivi di privacy, ha 31 anni e ha fatto la sua prima apparizione in pubblico prima di essere dimesso dall'ospedale Vall d'Hebron di Barcellona il 26 luglio.
Oscar, il cui volto è stato gravemente sfigurato in un incidente di caccia 2005, è stato sottoposto ad una operazione lunga 24 ore nel marzo scorso da un team di 30 chirurghi.
Come una maschera (sembra quasi di vedere il film "Face off" con Nicolas Cage e John Travolta) il viso di un donatore gli è stato trapiantato, ricostruendo gli zigomi, le labbra, la mascella, i muscoli facciali, i denti, i condotti lacrimali, insomma, integralemnte tutta la faccia.
Il professor Joan Pere Barret, capo dell'equipe di chirurgia plastica dell'ospedale, ha detto che Oscar ha dovuto superare delle crisi di rigetto e che dovrà assumere per sempre dei farmaci, ma che almeno il 90 per cento delle funzioni facciali dovrebbero essere ripristinate.
"Ho fatto il tifo per lui oggi, e siamo tutti incredibilmente fieri. E' stata una cosa davvero coraggiosa affrontare tutti oggi" ha detto felice il dott. Joan Pere Barret.
Tra uno o due anni il volto di Oscar dovrebbe apparite quasi del tutto normale e potrà così ricominciare a vivere.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: