le notizie che fanno testo, dal 2010

Sergio Canavero: a giugno 2015 l'annuncio sul trapianto di testa?

Secondo la rivista "New Scientist" il dottor Sergio Canavero, direttore del Gruppo avanzato di neuromodulazione di Torino, potrebbe annunciare già a giugno 2015 che entro due anni potrebbe esserci il primo trapianto al mondo di testa su un corpo umano.

Il sogno del dottor Sergio Canavero, direttore del Gruppo avanzato di neuromodulazione di Torino, potrebbe diventare nel prossimo futuro una realtà. Canavero è da anni che studia come poter "cambiare la testa" alle persone, letteralmente. Il medico, infatti, nel 2013 annunciò che "il trapianto di testa" è una operazione fattibile. Unico ostacolo (qualcuno spera insormontabile) da superare per Canavero è il parere positivo su questo tipo di trapianti di un Comitato etico, con il medico che spiega: "Se la società non lo vuole, io non lo farò. - avvertendo però - Ma se questo accadrà negli Stati Uniti o in Europa, non significa che non potrà essere fatto da qualche altra parte". A Sergio Canavero d'altronde non mancherebbero le "cavie", visto che già diverse persone hanno dichiarato che sarebbero disponibili a farsi trapiantare la testa di un altro. Tra queste, anche il russo Valery Spiridonov che dichiara in esclusiva ad Oggi: "Voglio essere il primo paziente a sottopormi al trapianto di testa". Valery Spiridonov, 30 anni, è affetto da una grave patologia genetica, la malattia di Werdnig-Hoffmann, e rivela: "Ho contattato Canavero, per dirgli che sono fermamente intenzionato ad aiutarlo, affinché si concretizzi questo traguardo della medicina". Intanto, nel mese di febbraio il medico ha pubblicato su "Surgical Neurology International" una sintesi della tecnica per realizzare la fantascientifica operazione, mentre la rivista "New Scientist" anticipa che Sergio Canavero annuncierà, durante la Conferenza dell'American Academy of Neurological and Orthopaedic Surgeons in programma ad Annapolis (Maryland, Usa) a giugno 2015, che entro due anni effettuerà il primo trapianto al mondo di testa su un corpo umano. Qualche Comitato etico in qualche parte del mondo ha forse già detto "sì"?

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: