le notizie che fanno testo, dal 2010

Lazio, disfatta a Siena. Reja: "Mai più", Ledesma "Zitti e pedalare"

Dopo il 4-0 subito in campionato in casa del Siena, la Lazio è chiamata a vincere domani contro il Verona in Coppa Italia. I tifosi biancocelesti, delusi, si aspettano una reazione e hanno invaso Formello per avere spiegazioni. Per tranquillizzare l'ambiente ha parlato Edy Reja ("Vi chiediamo ancora scusa") e Ledesma ("Non getteremo al vento quanto di buono fatto sinora").

La partita di Siena non è stata solo una sconfitta pesante per la Lazio. Il club biancoceleste si trova nuovamente immerso nella delusione dei suoi tifosi, preoccupati per l'inversione di tendenza rispetto all'inizio di stagione. Nelle ultime tre partite la formazione biancoceleste ha ottenuto solo 2 punti e la 4-0 rimediato sabato pomeriggio in Toscana alimenta le accuse verso la gestione della squadra da parte di Edy Reja. Giocatori come Dias e Matuzalem, rientrati tardivamente dalle vacanze natalizie, non erano pronti per la trasferta senese e hanno creato non pochi problemi di formazione. La contestazione del popolo laziale si è riversata sabato notte a Formello, con circa 100 tifosi a manifestare il disappunto e una parte di essi ha voluto parlare con mister Reja e qualche giocatore davanti ai cancelli. Il tecnico, come già aveva fatto nel post-partita, si è addossato le colpe assieme a Ledesma e Cissé: "Vi chiediamo ancora scusa, non si ripeterà mai più una partita del genere". Lo stesso Ledesma promette una reazione immediata, a cominciare dalla sfida di domani sera contro il Verona in Coppa Italia: "Non getteremo al vento quanto di buono fatto sinora - ha detto il centrocampista argentino naturalizzato italiano - non accontenteremo i gufi. I fischi dei tifosi sono giusti, ma martedì non cadremo più in questi errori. Adesso tutti zitti e pedalare".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: